Hitachi verso una perdita di 3,6 miliardi di dollari

Nuovo allarme lanciato dal colosso giapponese. Si teme un deficit molto peggiore del previsto, causa il rallentamento nei settori dei semiconduttori e delle periferiche.

Hitachi, il maggior costruttore giapponese di elettronica integrata, ha lanciato l'allarme di un possibile superamento dei livelli di perdita già anticipati in precedenza. La previsioni sono ancora più pessimistiche perché Hitachi teme di dover mettere a bilancio una perdita netta di 480 miliardi di yen, pari a quasi 3,6 miliardi di dollari, più del doppio rispetto alle prime dichiarazioni. Il repentino, ulteriore peggioramento della performance di Hitachi riflette una situazione di mercato negativa per tutti i costruttori di semiconduttori, computer, display Lcd e componentistica industriale. La sola divisione elettronica è costata a Hitachi una perdita di 191 miliardi di yen contro i 150 previsti inizialmente e l'utile di 118 miliardi dello scorso anno. Nel 2001, il fatturato consolidato sarà di 7.800 miliardi di yen e la perdita prima delle tasse di 580 miliardi. Per uscire dal rosso nei mesi a partire dal prossimo aprile Hitachi intensificherà la ristrutturazione in atto, tagliando il personale e riducendo i costi di 200 miliardi di yen.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here