Hitachi Vantara alla ricerca del valore dei dati

Estrarre il massimo valore possibile dai dati. Per questo nasce Hitachi Vantara, società di proprietà di Hitachi che ha l’obiettivo di aiutare le aziende a estrarre il loro petrolio, i dati utili per procedere sulla strada dell’innovazione.

Guidata in Italia da Marco Tesini, Hitachi Vantara unisce l’Information technology e l’Operation technology due aree che fanno parte del Dna del colosso giapponese.

Vantara unisce tre aziende

Sotto Vantara sono unificate tutte le operazioni Hitachi Data Systems, Hitachi Insight Group e Pentaho, società che si occupa di data analytics frutto di un’acquisizione di un paio di anni fa. Proseguendo sulla strada della Social innovation, Vantara continuerà a offirre le infrastrutture tecnologiche e analitiche alle imprese affiancando le soluzioni per il mercato IoT.

Ai tradizionali servizi di gestione e analisi dei dati sono stati recentemente aggiunti Enterprise cloud, policy drive It automation, Content platform 8.0 e Content intelligent che si uniscono a alle aree relative all’IoT appliance, Enterprise cloud for containers e i servizi di Smart data center. Il coming soon riguarda new scale up compute, Next generation Svp, l’espansione del portfolio Nvme e la software definied infrastructure.

L'IoT di Lumada

Fra le soluzioni spicca Lumada 2. 0 dedicata al mondo IoT. La nuova release è stata totalmente agigornata con capcità migliorate di intelligenza artificiale, apprendimento automatico e analisi avanzata. Lumana dispone anche di una architettura portable che ne consente l’esecuzione in locale su cloude supporta implementazioni industriali IoT edge e core.

Tra le novità ci sono gli avatar asset che offrono una rappresentazione digitale degli asset fisici e metadati per l’analisi; agiscono da interfacce digitali per gli asset aziendali e industriali e forniscono informazioni su salute e prestazioni utilizzando dati costantemente aggiornati dai sensori. Questo approccio, sostiene Hitachi, consente di eliminare i punti ciechi nei sistemi che svolgono operazioni critiche offrendo un migliore accesso ai dati.

Cinque i livelli di Lumada che nella versione Edge permette acquisizione, trasformazione e l’analisi di qualsiasi tipo di dati a qualunque velocità in stretta prossimità degli asset fisici.
Lumada Core offre la gestione del registro degli asset, il controllo dell’identità e degli accessi e semplifica la creazione degli avatar.

Analytics combina dati It e Ot per identificare pattern, Studio offre widget predefiniti per semplificare la creazione di applicazioni dashboard, mentre Lumada foundry offre servizi di base per una implementazione in locale e in cloud oltre a sicurezza, microservizi e funzionalità di supporto.

L'offerta cloud

Come ha sottolineato Ravi Chakala Vp Global IoT and Lumada Marketing con l’utilizzo dell’Internet delle Cose la produttività dei lavorato può migliorare con un range che va da 45 al 55% così come è possibile avere una riduzione del downtime delle macchine che osacilla tra il 20 e il 50%.

Altro incremento di produttività tra il 3-5% arriva dall’utilizzo dell’Intelligenza artificiale, mentre con l’utilizzo della robotica sul fornte della service automation viene indicato un calo fra il 10 e il 40% dei costi di manutenzione  e un 10-20% di miglioramento qualitativo.

Si amplia anche l’offerta cloud che dalla tradizionale Enterprise cloud with Vmware vRealize passa al supporto dei container, alle applicazioni native cloud e DevOps (containers) con l’Enterprise cloud containers platform con Mesosphere enterprise Dc/Os, fino alle cloud delivered solutions con l’Enteprise cloud e soluzioni IoT e Advanced analytics.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here