Hitachi punta sugli Lcd

Il produttore nipponico, che recentemente ha fatto confluire l’intero business dei monitor in un’unica divisione, conta di arrivare, entro il 2005, a far pesare per un terzo il valore della produzione degli Lcd sull’intero fatturato

L'incremento registrato negli ultimi mesi dai
prezzi degli Lcd fa ben sperare Hitachi che, per la propria business unit
dedicata ai display costituita appena la scorsa settimana e nella quale
confluiscono anche i monitor a schermo piatto, prevede un
ritorno all'utile per l'anno fiscale ormai giunto al termine. Della ripresa
registrata nel mercato pc hanno, infatti, beneficiato anche i monitor di questo
tipo, estremamente richiesti, soprattutto dopo il lancio di prodotti
come la nuova linea iMac di casa Apple. Negli ultimi dodici mesi il
numero di notebook prodotti da Hitachi è aumentato del 10%, e le vendite di monitor a schermo piatto
sono passate dai 16 milioni del 2000 ai 20 di fine 2001. E ora, il produttore
conta di riportare vendite per 120 miliardi di yen, anche se la business unit
dedicata agli Lcd dovrebbe totalizzare perdite operative per oltre 30 miliardi
di yen. Nel frattempo, secondo dati Dataquest, nel 2002, il numero di pc
consegnati dovrebbe aumentare del 4%, e con essi il numero di monitor a schermo
piatto. Sarà anche per questo che, entro marzo 2005, la business unit dedicata ai display
del produttore nipponico dovrà portare a casa 13 miliardi di yen in
termini di profitti operativi e totalizzare vendite per 240 miliardi. In questo
modo, un terzo del fatturato di Hitachi deriverà dalla vendita di Lcd per notebook,
un terzo dai display per telefoni cellulari e dispositivi handheld, e il
rimanente dai monitor di altro tipo sia per personal computer, sia per
televisori.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here