Gts Italia passa di mano

Attika Gruppo Italia rileva la filiale italiana di GlobalTeleSystems. L’accordo prevede la fornitura di capacità trasmissiva e banda. L’operazione porta un business aggiuntivo di circa 30 miliardi di lire

La filiale italiana di Gts passa ad Attika Gruppo Italia, società di telecomunicazioni nota soprattutto per il marchio Openline. Le attività di Gts Italia (una ventina di dipendenti per una trentina di miliardi di lire di fatturato) verranno inglobate nella struttura di Attika Telecommunications che opera dal dicembre del 1999 nella telefonia fissa con il codice 10170. Il fatturato della società nel 2001 dovrebbe arrivare a circa 100 miliardi di lire, comprensivo del business di Gts.

Oltre alla cessione della filiale italiana, l'accordo prevede la fornitura ad Attika, delle capacità trasmissive e banda Internet di Ebone (controllata da Gts). In soldoni si tratta di 22.000 km di rete Ip che tocca le maggiori città europee e in grado di operare a 10 Gbps.
Ebone in Italia offre i propri servizi a società come Infostrada, Telecom Italia o Tiscali.
Con l'operazione, Gianluigi Vignola è stato nominato amministratore delegato di Attika Telecommunications, mentre Fabio Aghion, già amministratore delegato di Gts Italia, andrà a ricoprire un altro ruolo all'interno del Gruppo che a oggi non è stato ufficializzato.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here