Gruppo Masserdotti, la nuova brand identity

Il Gruppo Masserdotti affronta un nuovo capitolo della propria cinquantennale storia aziendale, presentandosi con una nuova brand identity che esplicita il rinnovato posizionamento e la costante evoluzione delle aree di intervento.

Con il payoffImage evolution mantiene la tradizione del “lavoro sull’immagine” ma sottolinea il cambiamento in atto nel mondo del retail.

Come spiega il ceo Alberto Masserdotti in una nota, “con continui investimenti in R&D e al nostro reparto produttivo costantemente potenziato, operiamo in qualità di partner tecnologico industriale per progetti di visual communication con un focus sull’evoluzione del retail da negozio a media”.

Gli store devono ricevere i consumatori in spazi accoglienti e flessibili che grazie alla tecnologia diventano mutevoli e parlanti.

Alla digital decoration, che permette di vestire gli spazi senza interventi di muratura, Masserdotti associa la versatilità dei sistemi multimediali con molteplici funzioni quali offrire una scoperta multisensoriale del prodotto, personalizzare il percorso di acquisto, favorire l’accesso alle informazioni.

Cone spiega Davide Turatti, nuovo Direttore Marketing del Gruppo Masserdotti, “le tecnologie in-store influenzano il modo in cui gli utenti interagiscono con i brand offline e trasformano i negozi fisici in touch point, potenziando l’attività di branding, migliorando la customer satisfaction e favorendo l’engagement”.

Tra le prime attività il progetto di rebranding in tutte le sue declinazioni, realizzato in collaborazione con un pool di agenzie, che parte dal nuovo logo ideato per rappresentare il modello aziendale basato sulla fusione di tre verticali del business. Il nuovo segno grafico, contraddistinto da tre pilastri di tre diverse tonalità di blu, rappresenta infatti le tre aree del Gruppo ed è stato progettato in ottica evolutiva per accogliere iconograficamente l’espansione aziendale.

Un’evoluzione che guarda anche oltreconfine, con lo sviluppo di progetti su scala internazionale. “La capacità di operare anche all’estero ci ha permesso di aggiudicarci commesse prestigiose con la declinazione di progetti in-store per catene worldwide. Progetti che in ambito di digital signage sviluppiamo attraverso la Business Unit Dominodisplay Enterprise Solutions, che gestisce clienti come la griffe Liu Jo con 12 monomarca in Europa e Canali con installazioni digital signage in 40 store da Milano a Hong Kong - racconta Masserdotti -. A questa esperienza offline si aggiunge anche il nostro sbarco sul mercato francese con un e-shop dedicato www.dominodisplay.fr che, come l’e-commerce italiano, offre soluzioni Digital Signage, Mobility e IoT customizzabili in partnership con Samsung.

I servizi sono il terzo pilastro e trasversalmente completano l’offerta del Gruppo Masserdotti e di Dominodisplay spaziando da Palinsesto, software proprietario per il Digital Signage, alle attività di Content Creation & Content Management, dal Project Management alla Customizzazione dei device.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome