Grazie al business dei servizi cresceranno a due cifre i ricavi di Ibm

Nel corso dell’annuale incontro con gli analisiti finanziari Lou Gerstner,
presidente e Ceo di Big Blue, ha ufficialmente attribuito alle entrate
derivanti dai computer service la "qualifica" di attuale e prossimo motore
di crescita per i conti finanziari della società. E, fatto comunque
importante, per la prima volta sotto la gestione Gerstner, Ibm sembra
destinata a chiudere l’esercizio fiscale con un incremento di fatturato
sopra i due digit. I servizi provenienti dal segmento business hanno
contribuito per 5 miliardi di dollari, e con un incremento del 28%,
nell’economia del volume d’affari consolidato alla fine del primo trimestre
’98, chiuso a quota 17,6 miliardi. Nel 1999, ha spiegato il vertice Ibm, i
servizi potrebbero diventare il primo bacino di fatturato in assoluto fra
tutte le attività della società. Software, storage e microelettronica le
altre aree di individuate da Big Blue come prossime priorità di sviluppo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here