Google erode quote a Apple, Microsoft e Palm

I dati relativi al trimestre novembre-febbraio secondo le rilevazioni di ComScore.

Sono dati relativi al solo mercato statunitense, va precisato, nondimeno già mostrano tendenze interessanti.
Nel trimestre che va dal mese di novembre 2009 al febbraio 2010, decisamente buona è la crescita di Google tra le piattaforme per smartphone, almeno stando a quanto emerge dalle rilevazioni ComScore.

Secondo la società di ricerca, infatti, il primo posto tra le piattaforme per smartphone sul mercato statunitense spetta a Rim, che porta la propria share da 40,8 al 42,1%, con una crescita dell’1,3%.
In lieve calo Apple, che passa dal 25,5 al 25,4%, mentre più pesante è il regresso di Microsoft, che perde 4 punti dal 19,1 al 15,1%. Parimenti in regresso risulta anche Palm, che scende dal 7,2 al 5,4%.
Tutti punti guadagnati da Google, che sale dal 3,9 al 9%.

E c’è un singolare parallelismo, che emerge chiaro dai dati ComScore: nel periodo in esame, la classifica dei produttori vede al primo posto Motorola, con una share del 22,3%, seguita da Lg, Samsung, Nokia e Rim.
L’effetto Droid, il dispositivo lanciato da Motorola nel mese di ottobre, si fa ancora sentire.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here