Gli Oms Light di Ibm venduti dai Bp

Con l’arrivo di Moreno Tagliarini dall’inizio di settembre nel ruolo di manager of Printing System di Ibm Italia comincia la terza fase di un processo che vede protagonisti un’offerta di servizi, denominati Oms (Output management solution) per la gesti …

Con l'arrivo di Moreno Tagliarini dall'inizio di settembre
nel ruolo di manager of Printing System di Ibm Italia comincia la terza fase
di un processo che vede protagonisti un'offerta di servizi, denominati Oms (Output
management solution) per la gestione dell'intero processo di stampa. «All'inizio
di questo processo abbiamo creato l'offerta di servizi che poi abbiamo proposto
come soluzioni, sulla base dell'individuazione delle esigenze dei clienti. Ora
il nostro compito è di rendere disponibile l'infrastruttura in cui si
innestano le soluzioni»
. Per fare questo Ibm coinvolge i Business
partner, i quali si rivolgono al mercato che Ibm chiama general office e che,
soprattutto, devono appropriarsi dell'idea che oggi non si vende hardware, ma
si offre un servizio che possa ridurre il costo di stampa «attraverso
la formula "pay per page" che consente
- spiega Tagliarini -
un controllo sia sull'efficienza della produzione, sia sull'andamento dei
costi»
. Saranno, dunque, direttamente i Bp a proporre ai loro clienti
un'offerta pensata per loro, gli Oms Light, forma "semplificata" degli
Oms. «Inizialmente sono una decina i partner coinvolti in questa attività
- spiega Tagliarini - e l'Italia è il Paese pilota di questo progetto.
Per ogni nuova opportunità che si presenta al canale, Ibm rende disponibile
un consulente che affiancherà il partner in modo da individuare le azioni
necessarie a ridurre i costi di stampa e a proporre il servizio giusto al cliente
giusto»
.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here