Gli Isp non sono responsabili per il calcio pirata

Il Tribunale respinge il ricorso di Sky contro Telecom. Niente filtro per gli indirizzi Ip

Il tribunale di Milano dà ragione agli Internet service provider. Con
un'ordinanza probabilmente salutata con gioia dai fornitori di connessione alla
rete, i giudici hanno respinto il ricorso di Sky che, oltre ad agire contro il
sito Tvgratis che aveva pubblicato i link ai siti che mostravano illecitamente
le partite via Web, aveva fatto ricosro anche contro Telecom che non aveva
filtrato gli indirizzi Ip.



Il giudice De Rosa ha però
stabilito
che Telecom svolge l'attività di access provider e quindi non
può essere considerata responsabile di eventuali illeciti. Inoltre, l'ordinanza
chiarisce che il blocco dell'indirizzo Ip dei siti può arrivare solo in seguito
a una richiesta dell'autorità giudiziaria e quando il responsabile dell'illeito
prosegue nella propria attività. Non è questo il caso visto che il sito accusato
da Sky ha già cessato la sua attività.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here