Giocare a buon prezzo

Il test di 3 schede 3D economiche con fascia di prezzo compresa fra 95 e 130 euro. Le differenze fra i chip Nvidia FX5200 e ATI Radeon 9200

ottobre 2003 In questa prova abbiamo esaminato tre schede grafiche nella
fascia di prezzo compresa tra 95 e 130 euro. Basate sul chip video di fascia bassa
di Nvidia, l'FX5200 e il Radeon 9200 di ATI.

Le due schede equipaggiate con il chip grafico di Nvidia raggiungono buone
prestazioni e soprattutto sono dotate del supporto per il DirectX 9. L'unica
scheda motorizzata con l'ATI 9200, supporta fino alle DirectX 8.1, e a
dire il vero non sfigura, in qualche test riesce a mettersi dietro le due schede
di Nvidia. Ma il solo hardware non basta, per le prestazioni e la qualità
sono indispensabili driver ben scritti e aggiornati.

Driver video: Catalyst contro Detonator
Molto interessante è la battaglia condotta sui driver
dai due produttori. Il punto dove entrambe le società hanno fatto un
ottimo lavoro è nella facilità di installazione.
Sia Nvidia che ATI hanno adottato un'architettura unica, un solo driver
copre un'intera famiglia di schede e di sistemi operativi.

Per installarli non è più necessario rimuovere la precedente
versione, l'aggiornamento stesso provvede a sovrascrivere il codice interessato.
Nvidia, nei Detonator, ha sempre usufruito di un certo vantaggio
in questo campo, i suoi driver sono noti per la stabilità e il livello
di ottimizzazione. ATI ha invertito la rotta a partire dalla Radeon 8500.

Gli attuali driver, chiamati Catalyst, includono una serie
di funzionalità che permettono a un utente di assumere il pieno controllo
della scheda, decidere se privilegiare le prestazioni oppure la qualità
video, intervenire sui colori e altro. Integrano inoltre un sistema di controllo
per regolare luminosità, contrasto e i singoli colori RGB.
Quelli di Nvidia offrono in più la funzionalità DVC (Digital
Vibrance Color), che migliora la saturazione e il contrasto dell'immagine
,
e la possibilità di ruotare le immagini in passi di 90° la quale
torna utile per chi possiede un LCD con lo schermo ruotante.

I driver di ATI sono incentrati sul controllo dei parametri per la qualità
visiva e la stabilità. Per esempio al momento dell'installazione
eseguono dei test del bus per “determinare le impostazioni ottimali dell'acceleratore
grafico”, come dice la finestra di SMARTGART, il modulo che esegue questi
controlli e che visualizza le impostazioni scelte dal driver.
Squadre specializzate (team) vi lavorano costantemente per affinarli e risolvere
le imperfezioni, anche se talvolta nella fretta di rilasciare le nuove versioni
qualche difetto rimane. Nell'ultima versione dei Detonator il drago e
gli arcieri nel gioco Dragotich in 3Dmark 2001SE non sono visualizzati.

I RISULTATI DEL LABORATORIO

Produttore:

MSI

QDI

Sapphire

Modello:

FX5200

Npact 52008X 128MB/TV + DV

Radeon 9200

Risoluzione
1.024 x 768

     

3DMark
2001SE

8.386

8.413

7.255

3DMark
2003

1.284

1.289

1.150

Comanche
4

31,47

31,49

37,24

Wolfenstein
3D

86,3

86,5

122,1

Unreal
Tournament 2003

62

62,2

59,1

Anisotropico
8x AA 4x

     

3DMark
2001SE

2.885

2.920

1.695

3DMark
2003

533

533

371

Comanche
4

15,09

15,14

13,53

Wolfenstein
3D

61,6

62

23,2

Vulpine
GL

24

24

14,4

Unreal
Tournament 2003

24,3

24,5

18,2

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome