Gfi trasforma le e-mail in business

Il nuovo software MailInsights estende le tradizionali funzionalità di archiviazione di MailArchiver per consentire alle Pmi di generare una Business intelligence in grado di trasformare i contenuti dei messaggi di posta elettronica in valore strategico.

Si chiama MailArchiver ed è la soluzione di archiviazione delle e-mail proposta da Gfi Software che, attrverso la nuova funzione MailInsights, promette di fornire alle piccole e medie imprese una visione completa delle proprie operazioni critiche.

Lo strumento di analisi dei dati incluso in MailArchiver, "messa a punto - stando a una nota ufficiale duffusa dalla società - per produrre dati completi, coerenti e realmente utili a migliorare le operazioni, potenziare la produttività e supportare in modo più efficace i clienti", consentirebbe di trarre vantaggio dall’enorme quantità di informazioni solitamente contenute nella posta elettronica.

La promessa è, infatti, di misurare una serie di informazioni come, per esempio, la velocità con cui un team commerciale o di customer service risponde ai messaggi di posta elettronica inviati dai clienti.

Con MailArchiver è, inoltre, possibile identificare parole chiave comuni o argomenti ricorrenti nelle e-mail inviate e ricevute; individuare i dipendenti o i tipi di allegati che occupano più spazio storage; conoscere nel dettaglio chi viene contattato maggiormente via e-mail dai dipendenti; evitare la divulgazione di informazioni proprietarie e confidenziali.

L’interfaccia basata su Web proposta da MailArchiver consente di realizzare report personalizzabili per supportare i responsabili aziendali a comprendere meglio il comportamento dell’organizzazione secondo una serie di criteri differenti.

Tra questi, flusso di comunicazione, tempi di risposta e termini inappropriati per identificare, rispettivamente, chi comunica più spesso via e-mail all’interno o all’esterno di un'organizzazione, il tempo necessario ai dipendenti per rispondere ai messaggi di posta interni ed esterni, linguaggi  inopportuni o specifiche parole chiave per monitorare e tracciare potenziali violazioni di policy sull’utilizzo e sulla rivelazione di informazioni aziendali.

Non manca, infine, la generazione di una lista di account inattivi, riconosciuti attraverso indirizzi che hanno ricevuto e-mail ma non hanno risposto entro uno specifico periodo di tempo, e il monitoraggio della capacità di storage e-mail per identificare gli allegati di grandi dimensioni, far rispettare le policy di conservazione e identificare gli utenti e i gruppi di utenti che utilizzano maggiormente le risorse storage in azienda.

MailArchiver consente, infine, di accedere, cercare e recuperare la posta archiviata attraverso un portale Web appositamente ottimizzato per i dispositivi basati su Android, smartphone BlackBerry e iPhone.

Tutti i clienti Gfi MailArchiver con un contratto di supporto attivo riceveranno automaticamente l’ultima versione di prodotto con MailInsights.
La versione di prova gratuita è scaricabile qui.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here