Gestione accessi privilegiati: CA allarga il controllo ai server

Per contribuire a ridurre il rischio di violazioni degli account privilegiati che supportano un ambiente It ibrido e fungono spesso da vettori di attacchi informatici, CA Technologies ha integrato CA Privileged Access Manager con CA Privileged Access Manager Server Control.
Frutto dell’acquisizione avvenuta lo scorso anno di Xceedium, l’ex Xceedium Xsuite oggi rinominata CA Privileged Access Manager, ha consentito a Ca di arricchire il proprio portfolio di soluzioni mirato a ridurre il rischio di violazioni causate dalla compromissione degli accessi privilegiati e dei cosiddetti insider account assegnati ad amministratori It e superuser.

Controllo uniforme degli accessi privilegiati

CA Privileged Access Manager offre, infatti, ai clienti la possibilità di implementare i controlli a livello di gateway di rete, gestendo gli accessi privilegiati a sistemi e applicazioni in base all’identità dei singoli utenti.
A sua volta, CA Privileged Access Manager Server Control, che risiede sul server e gestisce l’attività degli utenti in base alla protezione delle risorse, utilizza policy che controllano gli accessi ai file e le azioni intraprese sul server per impedire agli hacker di nascondere le proprie tracce, contribuendo così a una rapida individuazione delle violazioni.

Come funziona

Nello specifico, quando un amministratore It accede a un sistema, anziché prendere semplicemente atto che si tratta dell’account di un amministratore, CA Privileged Access Manager fa scattare automaticamente CA Server Control applicando le policy alle risorse del server in funzione dell’identità dell’utente. Ciò fornisce un livello di controllo degli accessi molto più dettagliato e granulare, anche grazie ai tool di gestione dei servizi integrati in CA Privileged Access Manager per semplificare ulteriormente il provisioning degli utenti privilegiati e il de-provisioning di coloro che richiedono un accesso privilegiato solo per un breve periodo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here