Gartner: nel 2010 riparte il software

Piccoli segni di ripresa, anche se non negli Usa.

Secondo un'analisi pubblicata in questi giorni da Gartner, la spesa mondiale per il software dovrebbe tornare a crescere nel 2010, dopo le contrazioni registrate tra il 2008 e il 2009.

Non si tratterà certo di incrementi clamorosi, visto che Gartner parla di un +1.53%, ma per lo meno si comincia a ipotizzare una inversione di tendenza e non una “mera” tenuta.

Naturalmente, le prospettive non sono identiche per tutte le geografie. Così, se per gli Stati Uniti si prevede un periodo ancora negativo, l'area emea dovrebbe riuscire a incamerare un modesto +0,46%, mentre America Latina e Asia Pacifico dovrebbero crescere a un ritmo doppio rispetto alla media.

In questo scenario, Gartner coglie l'occasione per qualche consiglio ai fornitori, ai quali raccomanda di non fermarsi aspettando che la crisi passi, ma di cogliere le opportunità che comunque esistono per posizionarsi diversamente sul mercato.
Differenziazione e integrazione sono le parole d'ordine sulle quali puntare, rafforzando, laddove possibile, le partnership strategiche con i responsabili It e con le altre funzioni decisionali all'interno delle imprese.

Soprattutto, Gartner raccomanda di non prendere la scusa della crisi per abbassare i livelli di servizio. Piuttosto, è fondamentale cogliere le cosiddette aree di frontiera: presidiarle, in questa fase, vuol dire guadagnare un vantaggio competitivo fondamentale.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here