Fujitsu

Fujitsu Italia e Tim hanno siglato un protocollo d’intesa per l’innovazione delle reti con 5G, quantum computing e blockchain.

Si tratta di un “think table” servirà per condividere le rispettive competenze su tali tecnologie innovative. E soprattutto per ideare servizi a valore aggiunto e soluzioni di networking all’avanguardia.

L’obiettivo della partnership tra le due aziende è dunque quello di avviare un nuovo sodalizio tecnologico. Un sodalizio che permetta di esplorare soluzioni di networking di ultima generazione basate su tecnologie emergenti.

Per quanto riguarda il 5G, Tim ha già introdotto diverse soluzioni applicative, e test e dimostrazioni proseguono a ritmo serrato.

Il Quantum-inspired Computing è un segmento in cui Fujitsu offre la soluzione Digital Annealer. Mediante tali tecnologie, e la blockchain, l’idea di TIM è di potenziare l’efficienza dell’attuale infrastruttura.

Fujitsu Digital AnnealerIn questo contesto, Fujitsu e Tim collaboreranno per sfruttare al massimo le potenzialità offerte dalle reti 5G. E per accelerare la trasformazione digitale in settori strategici come automotive, utilities, finanza e manifattura.

Parallelamente, le due società esploreranno modalità innovative per fornire l’abilitazione alle reti 5G, la connettività dell’Internet delle Cose e la prevenzione delle frodi. Ciò, attraverso l’utilizzo della tecnologia blockchain.

Come spiega Massimiliano Ferrini, Head of Product Business di Fujitsu Italia, in una nota si tratta di "un progetto di co-creation, che può anche essere visto come una sorta di laboratorio di ricerca e sviluppo congiunto basato su tecnologie emergenti, destinate a cambiare le dinamiche di molti settori di business nei prossimi anni”.

Maggiori informazioni su Fujitsu sono disponibili sul sito dell’azienda, a questo link.

Tim e Corning

Di recente Tim ha anche siglato un accordo di collaborazione con Corning Incorporated. Corning opera nel campo della scienza dei materiali, con oltre 165 anni di esperienza. Produce, giusto per fare un esempio, i Gorilla Glass che proteggono la maggior parte dei device mobile. Corning vanta anche avanzate competenze nella fisica ottica e nelle soluzioni per i network di comunicazione.

L’accordo tra Tim e Corning è volto allo sviluppo di nuovi servizi e applicazioni per le reti di prossima generazione. Tim e Corning focalizzeranno il loro sforzo congiunto sull’esplorazione di innovazioni nel campo della fibra e del 5G. Oltre che nell’ambito dei servizi di nuova generazione basati sui dati, tra cui Internet delle cose, Smart City e Intelligenza Artificiale.

I due gruppi si concentreranno, in particolare, sull’evoluzione dell’infrastruttura e delle piattaforme di rete a banda larga. Con l’obiettivo di rispondere al meglio ai requisiti imposti dall’IoT e dal 5G, trend entrambi in forte crescita.

Maggiori informazioni su Corning Incorporated sono disponibili sul sito dell’azienda, a questo link.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome