Frost & Sullivan analizza il mercato delle Ssl Vpn

Secondo una recente analisi, il fatturato realizzato dal mercato dei prodotti Ssl Vpn ha registrato 19,4 milioni di dollari nel 2002.

27 ottobre 2003 Una recente analisi pubblicata da Frost & Sullivan riferisce che il fatturato realizzato dal mercato dei prodotti Ssl Vpn ha registrato 19,4 milioni di dollari nel 2002. I fornitori di Ipsec Vpn continuano ad avere la meglio nel segmento dei firewall, degli antivirus, del Web filtering e dell'Ids/Ips, ma le richieste di un programma client per l'accesso remoto ai gateway, con i costi che ne derivano, rappresentano un freno al consolidamento di questi strumenti. Una soluzione è fornita dalle funzionalità clientless delle Ssl Vpn. Dal momento che questo tipo di soluzioni cancella il peso amministrativo dell'interoperabilità e le complicazioni che derivano da Nat e Pat, la semplicità operativa sta conquistando un numero crescente di utenti. Uno dei maggiori limiti alla consacrazione di questi nuovi prodotti è, però, il fatto che le società non hanno ancora visto un Roi dall'uso di Ipsec Vpn e sono riluttanti a optare per l'inserimento di novità tecnologiche, specialmente in un periodo di difficoltà come questo. Per rafforzare l'offerta, i fornitori stanno pensando di sviluppare prodotti in grado di supportare molteplici applicazioni e integrare meccanismi di autenticazione, funzionalità di sicurezza e connettività, rispondendo alle richieste di aziende di varie dimensioni e siglando alleanze capaci di migliorare l'interoperabilità con altri dispositivi di sicurezza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here