Freshcreator porta online l’attività delle Pmi

Freshcreator_Ceci
Iniziativa –

Messo a punto prevalentemente in ambito turistico, il servizio proposto permette di creare un sito Internet con contenuti aggiornati in tempo reale, indicizzabile dai principali motori di ricerca e supportato da un servizio di assistenza gratuito.

Sul mercato da ottobre 2010, Freshcreator si presenta come alternativa fai-da-te low cost per chi vuole creare un sito Web della propria attività imprenditoriale. Spin off del gruppo bolognese GH specializzato in ambito turistico, il raggio d’azione della neonata realtà non si limita ai soli agriturismi, bed & breakfast, campeggi, case vacanza o alberghi fino a tre stelle, ma a qualsiasi attività, non solo tricolore, interessata a creare un sito Internet con contenuti aggiornati in tempo reale, indicizzabile dai principali motori di ricerca e supportato da un servizio di assistenza gratuito.

A dare lustro all’iniziativa di cui Stefano Ceci (nella foto) è a capo in qualità di amministratore delegato, nonché come azionista di maggioranza della già citata GH, non sono solo le oltre 7mila strutture – in prevalenza alberghi con meno di 30 camere – che, negli ultimi sei mesi, hanno realizzato il proprio sito con Freshcreator, ma anche quel Premio Innovazione ricevuto dalle mani del Presidente della Repubblica Italiana, Giorgio Napolitano, «anche per aver abbattuto di un decimo il costo per realizzare un canale di vendita diretta online», ora più alla portata delle Pmi.

Nell’offerta as a service proposta, infatti, gestione del sito Web, hosting illimitato e assistenza e supporto sono «gratuiti e per sempre», ma anche i servizi a pagamento non incidono sulle tasche delle micro imprese che «con 60 euro all’anno, Iva inclusa – precisa Ceci -, possono registrare un nuovo dominio, trasferirne uno esistente o collegarlo al proprio sito Freshcreator e personalizzare la grafica di tutte le sezioni modificando colori, sfondi e caratteri». La cifra raddoppia nel caso in cui si attivino strumenti Seo di ottimizzazione per i motori di ricerca, statistiche delle visite e gestione contatti e prenotazioni.

«Si arriva a una tariffa massima di un euro al giorno – continua Ceci – per attivare un semplice sistema di booking online dotato di calendario interattivo per gestire prezzi e disponibilità e di e-commerce con pagamenti direttamente sul sito tramite carta di credito, oppure conto PayPal». A beneficiarne, stando ai calcoli del manager, non sarebbero solo le oltre 42mila nuove aziende fra alberghi, B&b, campeggi e case vacanze stimate per l’estate in corso da una recente indagine della Camera di commercio di Milano, bensì «le quasi 400mila strutture che stimiamo attive nell’ospitalità in Italia».

Per raggiungerle, il team di Freshcreator ha organizzato un summer tour che, partito oltre un mese e mezzo fa, ha toccato Verona, Parma, Padova e Mantova per spiegare i servizi Web proposti «tenendo conto che stando ai dati Eurisko evidenziati da Boston Consulting Group, in Italia – conferma il manager -, meno del 50% delle Pmi sotto i dieci addetti possiede un sito Internet. In tal senso, ascoltare offline i desiderata delle aziende che abbiamo incontrato ci è sembrato un modo concreto di proporre un servizio online a chi utilizza ancora poco il Web per far crescere il proprio business».

Ma non solo. Già presentato su apposito blog, il sistema di booking online messo a punto potrebbe presto essere scorporato dal sito per essere venduto separatamente a chi ha già un sito Internet o è interessato a sviluppare il proprio sistema di e-commerce su un qualsiasi social network, Facebook in primis. In tal senso, l’attenzione del team di Freshcreator è rivolto anche alle Web agency pronte a pacchettizzare una serie di attività di indicizzazione e pubblicità a prezzi ragionevoli da proporre insieme al servizio.

Perché se Freshcreator è un software «che cresce ascoltando i bisogni e le richieste di chi lo utilizza offrendo un servizio di assistenza gratuita erogato attraverso il numero verde 800953075, ma anche via mail e supporto skype», a beneficiarne potrebbero essere anche terze parti interessate a offrire uno strumento di booking online ai propri clienti portando a casa, per il primo anno, un 30% di commissione sul prezzo di ogni servizio acquistato dai propri clienti con Freshcreator che, per gli anni successivi assicura il 10% di guadagno su ogni rinnovo del servizio.

Pubblica i tuoi pensieri