Francia: bocciata la legge antipirateria

Il disegno legislativo introduceva il princiio dei tre avvertimenti. Alla terza infrazione, sospensione di un anno dal web.

Giunto alla votazione finale, il disegno di legge francese che prevedeva il taglio della connessione Internet agli utenti che scaricano illegalmente musica o video è stato definitivamente bocciato.

La proposta di legge puntava a limitare il download illecito di musica e film introducendo il principio dei due avvertimenti. Dopo due ammonizioni, alla terza infrazione l'utente colpevole di effettuare download illeciti dalla rete sarebbe stato privato della connessione Internet per un periodo massimo di un anno.
Il disegno di legge è stato molto osteggiato in questi ultimi mesi, sia dagli oppositori della compagine governativa, sia dalle associazioni dei consumatori, convinte che sarebbe stato molto facile per utenti male intenzionati, utilizzare identità fasulle, rubate a cittadini del tutto estranei ai fatti, per compiere i loro illeciti.

Oggi la bocciatura, a causa dell'assenza dei rappresentanti dell'Ump (il partito di governo) dalle votazioni. Resta da capire se qualcuno ancora vorrà ripresentare lo stesso testo, o se la Francia deciderà per altre misure a constrasto della pirateria online.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here