Fra due anni, un’Ascential diversa

Con i progetti Trinity, Hawk e Rhapsody, la società farà diventare la propria architettura completamente orientata ai servizi.

30 ottobre 2003

Ascential ha pianificato un biennio di sviluppi destinati a declinare la propria offerta su un piano di architettura orientata ai servizi, in cui, dapprincipio, componenti come il computing a 64bit e le funzionalità di grid reciteranno un ruolo di primo piano.


Sono in cantiere, infatti, tre iniziative che prenderanno corpo entro i prossimi 24 mesi: Trinity, Hawk e Rhapsody, i nomi in codice.


Inquadrati in un contesto corale, i tre prodotti comporrano una piattaforma integrata di gestione analitica dei dati, comprensiva dell'interoperabilità delle applicazioni e del consolidamento delle fonti di dati necessarie alla creazione di nuove applicazioni di business.


Trinity, atteso per la metà del prossimo anno, sarà un prodotto per il supporto dei dati in architetture a 64bit e su mainframe, con afflato verso il grid computing.


Hawk, il cui rilascio è previsto per la fine del 2004, porterà con se aggiornamenti riguardanti l'interfaccia utente, il supporto di infrastrutture di acquisizione dati basate su dispositivi Rfid (cioè a radio frequenza) e servizi per strutture di metadati.


Rhapsody, attesa per l'anno seguente, sarà una piattaforma analitica di nuova generazione improntata alla facilità di gestione e alla scalabilità.


Per intanto, Ascential ha dichiarato che incorporerà nell'attuale Enterprise Integration Suite il prodotto DataStage Tx (che la società acquisì da Mercator) per la gestione dei dati sulle applicazioni transazionali.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome