Foto digitiali: meglio stamparle in Rete, a casa o in laboratorio? – parte 2

Il laboratorio fotografico Tentiamo la strada del laboratorio fotografico. Innanzi tutto non è detto che nelle vicinanze si trovi un laboratorio attrezzato per la stampa digitale. è vero che, rispetto ad un anno fa, la situazione è molto migliorata, ma

Il laboratorio fotografico
Tentiamo la strada del laboratorio fotografico. Innanzi tutto non è detto
che nelle vicinanze si trovi un laboratorio attrezzato per la stampa digitale.
è vero che, rispetto ad un anno fa, la situazione è molto migliorata,
ma si riscontrano realtà (e prezzi) molto diversi percorrendo “lo
stivale” in tutta la sua lunghezza.

Affrontiamo la questione prezzi. Il costo medio per una stampa da foto digitale
dovrebbe aggirarsi sui 39 centesimi di euro per un formato 10x15,
ma si può arrivare anche a pagare fino a un euro per foto.

In più può capitare di dover pagare una cifra (un paio di euro)
per “l'apertura del supporto”, una sorta di corrispettivo
della cifra che si paga per lo sviluppo del negativo (che costa appunto poco
più di un paio di euro), la qual cosa ci ha sorpreso e non poco.
In fin dei conti si tratta di cliccare sull'icona del CD.

A spiegare questa “stranezza” ci viene in aiuto Carlo Dragoni,
presidente del Gruppo Dragoni, che con il marchio Dragonfly ha dato vita ad
un franchising di laboratori fotografici e in questi mesi sta sperimentando
la frontiera della stampa on line con il lancio del sito Photo33.

E' retaggio di qualche anno fa” afferma Carlo Dragoni
quando effettivamente gli utenti fornivano le loro foto archiviate
nei formati più disparati, la qual cosa richiedeva all'operatore
parecchio tempo prima di individuare quello giusto per visionare le immagini.
Oggi la situazione è cambiata, c'è una maggiore standardizzazione,
pertanto la cifra non dovrebbe essere richiesta. Nei nostri laboratori fotografici,
infatti, non è contemplata
”.

E veniamo alla presenza sul territorio. Capita ancora spesso
che i service non siano attrezzati per ricevere le foto digitali. Magari non
è storia da grande città, ma lo è sicuramente per i piccoli
centri. Questo perché l'acquisto di un minilab dedicato al digitale
richiede un investimento di non poco conto, ammortizzabile solo con certi volumi
di produzione. “I prossimi anni saranno anni di pulizia del mercato
prosegue Carlo Dragoni “chi vorrà continuare ad operare dovrà
per forza investire in tecnologia. Starà al singolo imprenditore decidere
se ne varrà la pena o meno
”.

La stampa on line
E passiamo alla protagonista emergente del momento, la stampa on line. Prova
ne è che i maggiori player del mercato della fotografia digitale hanno
già attivato o stanno attivando il proprio sito dedicato alla stampa
on line.

E' il caso di Canon che entro fine anno attiverà il nuovo servizio
Canon iMage Gateway,
dedicato ai possessori di fotocamere, reflex,
videocamere digitali e stampanti a sublimazione Canon.

Cliccando sul sito www.canon.it
si accede all'area dedicata iMage Gateway. Effettuata
la registrazione al sito si potranno eseguire gli ordini di stampa che verranno
trasferiti ad un laboratorio specializzato che si occuperà anche dell'invio.

Oltre a ciò, ogni utente avrà a disposizione sul sito 100 MB
di spazio sul quale caricare e personalizzare album fotografici per mettere
in condivisione le foto on line, sia come portfolio sia come e-cards. Al momento
Canon non ha ancora reso disponibili i costi del servizio.

Da brevissimo è anche il sito di Fuji (che già
forniva un servizio analogo ad MSN) denominato “clicca&stampa”.
Collegandosi a questa
pagina
, gli utenti (qualsiasi utente, non solo i possessori di apparecchiature
Fuji) potranno scegliere il Fujifilm Digital print shop più vicino a
casa, inviare le immagini, scegliere il formato di stampa e ritirare le foto
appena pronte.

Ogni negozio mette a disposizione un suo sito Internet dedicato in cui poter
consultare il listino prezzi per poi inviare le immagini da stampare.

Rivolto a tutto il pubblico digitale anche il servizio di Kodak.
Si tratta di Ofoto, raggiungibile al sito www.Ofoto.com,
azienda acquistata da Kodak qualche anno fa e ora dedicata a questo servizio.

Effettuata la registrazione e creato il proprio account è possibile
stampare le immagini digitali e riceverle a casa. Qualche idea sui costi indicativi:
il formato 10x15 costa 34 centesimi di euro a stampa, a cui ovviamente vanno
aggiunte le spese di spedizione, 1,29 euro da 1 a 19 foto, 1,49 da 20 a 39 foto
e così via.

Pagamento con carta di credito, carta di debito. Con Ofoto gli utenti hanno
anche la possibilità di archiviare le proprie immagini e condividere
album on line.

continua...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here