Fiware apre le api e… i fondi

Ventiquattro ore di workshop e coding per trasformare idee in progetti concreti che sfruttino la tecnologia Fiware, Api aperte per il mobile. Questo l’obiettivo del primo Fireware hackaton organizzato in Italia per il 10 e 11 aprile da Impact, uno dei 16 consorzi selezionati dall’Unione Europea nell'ambito del Seventh Framework Programme e guidato da Buongiorno (tramite b-ventures) insieme a Isdi, Teknologiudviking ApS, Seaya Ventures più una rete di imprenditori e noti professionisti dell'ecosistema europeo digitale in qualità di mentor.

il primo hackaton si è tenuto a Madrid lo scorso settembre. Il prossimo evento, che sarà ospitato a Firenze, è il secondo di tre appuntamenti previsti a livello internazionale. L’obiettivo è la selezione dei migliori progetti in ambito Mobile Internet basati sulla piattaforma cloud e open source Fiware, voluta dall’Unione Europea e in grado di offrire un set di Api (Application Programming Interfaces) dalle specifiche pubbliche e royalty-free per lo sviluppo e la pubblicazione di applicazioni e servizi internet a basso costo in numerosi ambiti di applicazione. Lo stesso nome è un'elaborazione del concetto di Internet Projects Accelerator per il settore mobile.

La registrazione all'evento è gratuita, ma occorre registrarsi entro il 10 aprile. La prima giornata inizierà con una presentazione dell'acceleratore Impact e un workshop su Fiware con demo specifiche, per poi passare alle 24 ore dedicate alla formazione dei team e allo sviluppo dei progetti con il supporto di tutor dedicati. Developer, marketing manager e designer potranno presentarsi in team già formati o formare la propria squadra (da un minimo di 2 a un massimo di 4 persone) combinando attentamente competenze sia tecnologiche che imprenditoriali al fine di sviluppare un’idea correlata alle macrocategorie identificate nel programma Fiware Accelerate - comunicazione, video, media e advertising, design, educazione, entertainment, e-Commerce, dispositivi periferici, connected TV, infrastrutture, sicurezza, finanza, smart city e social network - e costruire un prototipo funzionale.

In palio 5.000 euro in premi per i migliori tre progetti: 2.500 al primo, 1.750 al secondo e 750 al terzo, oltre alla possibilità per tutti di conoscere e far conoscere Impact più da vicino. Molto interessante il programma di accelerazione, che prevede il finanziamento fino a 64 imprese in due anni con seed da 100 mila euro a fondo perduto senza cessione di quote di capitale e un percorso di training e mentoring di sei mesi. Questa fase aprirà il primo aprile la seconda call for participation, dopo la prima selezione di 19 imprese avvenuta lo scorso febbraio.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here