Firmato il decreto contro la pedopornografia su Internet

Ai provider l’obbligo di oscurare i siti che diffondono materiale pedopornografico entro sei ore dalla segnalazione.

Nella giornata di ieri il ministro delle Comunicazioni Paolo Gentiloni ha
firmato un decreto che punta a combattere la pedopornografia su Internet.


Il provvedimento, che entrerà in vigore entro i prossimi
60 giorni, di fatto impone ai provider italiani di bloccare e oscurare
entro sei ore dalla notifica da parte dell'autorità giudiziaria i siti che
"diffondono, distribuiscono o fanno commercio di immagini
pedopornografiche
".

I sessanta giorni di tempo sono quelli ritenuti
necessari dagli Internet Service Provider per dotarsi di sistemi in grado
di mettere in atto i blocchi pevisti dal decreto.

Va detto tuttavia che
il decreto impone delle misure importanti ai soli provider italiani, mentre
nulla può imporre ai provider stranieri.

Tuttavia, ha precisato il
ministro, per quanto riguarda l'Unione Europea si stanno stringendo accordi
transnazionali che coinvolgono le polizie dei singoli Paesi, mentre per quanto
riguarda le altre nazioni si sta comunque lavorando per raggiungere i massimi
livelli di collaborazione possibile.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here