Firma digitale eIDAS compliant da Intesi Group e Thales

Intesi Group, società italiana specializzata in prodotti e servizi di firma digitale e Application & service management, e Thales, specialista in sistemi informativi critici, cybersecurity e data protection, hanno integrato la tecnologia PkBox dell’una con i Thales nShield Hardware Security Module dell’altra per dar vita a una soluzione di firma digitale remota eIDAS compliant.

Obiettivo: consentire a Pubbliche amministrazioni e ad aziende dei settori bancario, assicurativo e sanitario di cogliere i benefici dei processi digitali transfrontalieri resi possibili dal Regolamento eIDAS. In vigore dallo scorso 1° luglio, quest’ultimo garantisce l’interoperabilità e la certezza giuridica ai servizi fiduciari.

Da qui il ruolo di primaria importanza per la firma elettronica nell’offerta di trust service in grado di consentire la libera circolazione di documenti elettronici con valore legale in tutta l’Unione europea.

Inizialmente indirizzata al mercato italiano ma con piani di espansione in tutta Europa, la versione 3.1 del server di sicurezza PkBox, che lo scorso maggio ha ottenuto dall’ente di certificazione austriaco A-SIT la certificazione di conformità Secure Signature Creation Device, si integra con gli HSM Thales nShield, certificati a loro volta dall’OCSI per il livello di garanzia EAL4+, per proteggere e gestire le chiavi crittografiche usate per supportare l’intero processo di firma dei documenti.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here