Firefox arriva a quota 14

La nuova versione di Firefox abbraccia completamente il supporto del protocollo HTTPS di Google.

Non è trascorso neppure un mese e mezzo dal rilascio della precedente major release del browser ed ecco che Mozilla lancia Firefox 14, l'ultima versione del software opensource.
La
nuova versione di Firefox abbraccia completamente il supporto del
protocollo HTTPS di Google: il browser trasmette le informazioni cercate
dall'utente e le pagine ricevute dal motore di ricerca in forma
crittografata. Un'operazione che consente di tutelare la privacy di chi
utilizza Firefox, ad esempio, dopo essersi connesso alla Rete attraverso
un collegamento Wi-Fi pubblico o condiviso. Mozilla spiega che, allo
stato attuale, Google è l'unico motore che consente la ricerca privata
su Firefox. Dalla società si aggiunge, tuttavia, che verrà offerto
sostegno, in futuro, a tutti i motori di ricerca che vorranno offrire la
medesima soluzione.

I tecnici di Mozilla hanno poi ritoccato il
comportamento della barra degli indirizzi del browser che, adesso,
mostra in maniera ancora più chiara tutte le informazioni relative
all'identità di ciascun sito web. Nessuna pagina web sarà più in grado
di alterare l'icona esposta nella barra degli URL; è stato reintrodotto
l'indicatore visuale che informa l'utente se il contenuto viene
trasmesso in forma cifrata e quale tipo di certificato digitale viene
utilizzato.

In Firefox 14 risulta poi ulteriormente ottimizzata
la funzionalità che si occupa di allertare l'utente ogniqualvolta stia
per essere installato un nuovo plug-in (ad esempio una nuova versione di
Java o di Flash Player): al successivo riavvio del browser, si dovrà
esplicitamente confermarne l'abilitazione.

Installando l'ultima
versione del browser di casa Mozilla, poi, si potranno risolvere 18
vulnerabilità, delle quali circa la metà è stata indicata come ad
elevata criticità. Tra le lacune di sicurezza più pericolose, sanabili
mediante l'adozione di Firefox 14, c'è un bug che, attraverso l'uso di
codice JavaScript, potrebbe provocare l'esecuzione di codice
potenzialmente nocivo sul sistema in uso.
Le 18 falle sono state contemporaneamente risolte anche in Firefox ESR (Extended Support Release), versione del browser di Mozilla destinata alle imprese.

A beneficio degli sviluppatori, Mozilla informa che Firefox supporta ora la API Pointer Lock
grazie alla quale applicazioni e giochi online potranno godere di un
controllo ottimale del mouse. Firefox, infine, supporta la modalità a
schermo intero su Mac OS X Lion 10.7.

L'ultima versione di Firefox è prelevabile gratuitamente facendo riferimento a questa scheda.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here