FinecoBank, operativa con Linux

L’istituto finanziario usa Rhel e JBoss per migliorare prestazioni e affidabilità It.

FinecoBank, specializzata nell'offerta di servizi finanziari e bancari on-line (con oltre 878.000 clienti e 30 miliardi di euro di raccolta complessiva), ha deciso di avvalersi della tecnologia Red Hat, in particolare di Red Hat Enterprise Linux e JBoss Enterprise Middleware, per migliorare ulteriormente l'efficienza delle proprie applicazioni Web e facilitare le attività di provisioning e management dei propri sistemi.

Come riportato in una nota di Red Hat, per Luca Martinuz, responsabile Architetture Online di FinecoBank, prestazioni, affidabilità e velocità delle applicazioni rappresentano per la banca un reale vantaggio competitivo. L'esperienza decennale nell'utilizzo di soluzioni open source e la fiducia riposta in questo modello hanno spinto l'istituto a estendere ulteriormente le piattaforme open nel corso degli ultimi anni.

FinecoBank, società del Gruppo Unicredit, è il primo intermediario con oltre 25 milioni di ordini di Borsa eseguiti nel 2009 e primo broker europeo. Con un modello di business unico in Italia, basato su innovazione, specializzazione ed efficienza, FinecoBank offre tutti i servizi di una banca tradizionale e una piattaforma multimarket completamente integrata dove il cliente può scegliere tra il trading in tempo reale sui mercati mondiali, azionari, obbligazionari e valutari, fondi, Etf e Investment Certificates delle migliori marche al mondo. Il cliente può investire da solo o con la guida di 2.500 personal financial adviser che lo assistono nella pianificazione degli investimenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here