Findomestic: gli italiani vedono la luce

Un filo di ottimismo traspare dall’osservatorio mensile. I laureati però continuano a vedere nero

Gli italiani sembra che inizino a vedere il punto di svolta. Lo sostiene l’osservatorio mensile di Findomestic. Nonostante la situazione economica non dia segni di ripresa nel breve periodo si evidenzia infatti il grado di soddisfazione più elevato dall’inizio della rilevazione (ottobre ’07). Si tratta comunque di un dato che ancora resta sotto la soglia della positività, ma che inizia ad evidenziare un trend positivo.



Quanti hanno una istruzione obbligatoria e superiore sono i più ottimisti, mentre è in lieve flessione il dato relativo a coloro che hanno una formazione universitaria. I valori finali dei tre gruppi sono in avvicinamento anche se ancora ben al di sotto della soglia positiva che è sette.


Tutte le aree del Paese si mostrano in crescita per quanto concerne questa variabile.



La previsione di risparmio su base annua cresce.



Per quanto concerne le intenzioni di acquisto a tre mesi occorre segnalare che il 38% degli intervistati dichiara di voler effettuare viaggi e vacanze, con un aumento di 8 punti rispetto allo marzo 2008, probabilmente complici le vacanze pasquali e i ponti di primavera.



Anche l’abbigliamento sportivo torna a crescere dopo il calo fisiologico di dicembre, assieme alle moto che sfruttano l’effetto trainante della bella stagione in arrivo.



Cellulari, Tv e Hi Fi registrano una preferenza positiva negli acquisti a breve, assieme alla possibilità di ristrutturare la propria abitazione.



Gli acquisti di case sono stazionari: solo il 5% degli intervistati dichiara una simile previsione d’acquisto.



Vanno male i settori della auto nuove ed usate che registrano una netta inversione di tendenza dopo il buon andamento di febbraio. Il comparto degli elettrodomestici conferma il trend negativo iniziato a febbraio, seguiti dai pc portatili e fissi. Di uguale segno le previsioni di acquisto dei mobili che evidenziano un andamento simile al marzo 2008.



Il bricolage evidenzia un andamento lievemente negativo dopo la crescita di gennaio e la piccola flessione di gennaio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here