Fatturato e perdite in aumento per e.Biscom

Per il 2002 previsti 300 milioni di euro di giro d’affari e un miglioramento del margine operativo lordo

I ricavi crescono insieme alle perdite ma Silvio Scaglia, amministratore delegato di e.Biscom stima il pareggio operativo nel 2003 e i primi utili nel 2005. E.Biscom chiude il 2001 con ricavi di gruppo pari a 157,8 milioni di euro, in crescita del 271,3% rispetto ai 42,5 milioni del 2000. Le perdita netta consolidate del gruppo sono invece aumentate del 32,2% passando da 102,6 a 135,6 milioni di euro. Per il 2002 le previsioni sono di raggiungere 300 milioni di euro di giro d’affari passando da 83.000 a 200.000 clienti. 130.000 clienti sono invece previsti per la controllata Fastweb. Di questi 70.000 dovrebbero arrivare dalla controllata Hansanet che sembra avere qualche problema visto che il direttore generale Barbara Poggiali è stato spedito in Germania per rimettere a punto il business della società. Il margine operativo lordo (ebitda) dovrebbe passare a una cifra negativa per 60 milioni di euro (109,8 milioni di euro nel 2001), mentre il risultato operativo dovrebbe essere negativo per circa 260 milioni di euro (233,3 milioni di euro nel 2001). Fra le società del gruppo B2Biscom, che opera nel commercio elettronico business to business, nel 2001 ha registrato ricavi pari a 7,2 milioni di Euro, rispetto ai 5,3 milioni di Euro del 2000.
Al momento in cui scriviamo e.Biscom in Borsa vale 38,4 euro.
Negli ultimi tre mesi ha avuto un calo continuo passando da 57,40 euro dell’inizio di dicembre al valore attuale.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here