F5 ottimizza lo storage delle medie aziende

Lo fa con il sistema di virtualizzazione Arx2000.

Secondo gli analisti di Storage Switzerland (che a dispetto del nome non sono svizzeri, ma texani: lo hanno scelto per evocare la proverbiale neutralità elvetica), lo storage tiering ha il potenziale per ridurre i costi e migliorare le performance, ma il suo utilizzo è stato ostacolato dalla difficoltà nella gestione del processo di data placement.

In sostanza, mettere i dati giusti, al livello giusto e nel momento giusto è troppo complicato per l'utente. E gli amministratori hanno bisogno di un metodo più semplice ed efficace per muovere i dati in maniera fluida tra i vari livelli dello storage, specialmente nei data center di medie dimensioni. Le soluzioni per la virtualizzazione dei file, allora, dovrebbero essere fra le priorità degli It manager che cercano di fare Roi utilizzando la leva dello storage tiering.

Allo scopo F5 Networks ha rilasciato il nuovo sistema Arx2000 dedicato alla virtualizzazione dei file in ambienti di storage di medie/grandi dimensioni.

Come gli altri prodotti della famiglia Arx, il modello 2000 introduce la virtualizzazione intelligente dei file nell'infrastruttura di storage, riducendo la complessità ambientale.

La virtualizzazione, in sostanza, elimina il mapping statico tra le risorse client e di storage, permettendo ai dati di muoversi tra le risorse, senza avere impatti per le applicazioni o gli utenti. Il sistema, inoltre, semplifica e automatizza le operazioni di gestione dei dati, come la migrazione, lo storage tiering e il bilanciamento delle capacità.

La famiglia Arx include anche il modello 500 per gli ambienti di storage di piccole dimensioni e il 4000, per quelli di dimensioni maggiori. L'Arx2000 si posiziona al centro dell'offerta, essendo dedicato ad ambienti di medie dimensioni e raddoppiando la scalabilità della virtualizzazione e della connettività.

F5 sta anche introducendo una nuova versione del Dmos (Data Management Operating System) per dare alle soluzioni Arx un migliore supporto per gli ambienti di storage Microsoft/Cifs e abilitare una scalabilità maggiore per le piattaforme di tipo tier 2.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here