F24: la procedura per pagarlo online

A partire dal 1° gennaio tutti i titolari di partita Iva sono tenuti ad effettuare versamenti fiscali e previdenziali solo ed esclusivamente per via telematica

A partire dal prossimo 1° Gennaio 2007 tutti i titolari di partita IVA saranno tenuti ad effettuare versamenti fiscali e previdenziali solo ed esclusivamente per via telematica. La disposizione di legge di riferimento è il D.L. 223/06, articolo 37, comma 49 (ved. il testo in formato PDF).
Ciò significa che tutti i possessori di partita IVA non potranno più effettuare il versamento delle imposte dovute tramite modello F24 direttamente allo sportello bancario, come molti hanno fatto sino al mese di Ottobre 2006.
Con un provvedimento datato 4 Ottobre 2006 (ved. questo documento), la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha posticipato l'obbligo di provvedere al pagamento dei modelli F24 solo in modalità telematica per tutti i soggetti diversi da quelli definiti in questo documento (società per azioni e in accomandita per azioni, società responsabilità limitata, società cooperative e società di mutua assicurazione; enti pubblici e privati diversi dalle società che hanno per oggetto esclusivo o principale l'esercizio di attività commerciali).

Se quindi l'obbligo di procedere al pagamento online dei modelli F24 è già in vigore per le società, dal prossimo 1° Gennaio 2007 dovranno adeguarsi anche tutti i professionisti.

Per adeguarsi, è possibile utilizzare un servizio di "remote banking" messo a disposizione dal proprio istituto di credito (è generalmente previsto a carico del correntista, l'addebito di un canone mensile od annuale) oppure sfruttare gli strumenti messi a disposizione sul sito web dell'Agenzia delle Entrate.

Il software impiegabile per compilare un qualsiasi modello F24 online è già proposto da anni sul sito dell'Agenzia delle Entrate sebbene ora il suo utilizzo possa divenire d'importanza essenziale per molti contribuenti.
Lo strumento proposto si chiama F24 On line ed è prelevabile gratuitamente facendo riferimento a questa pagina.

Sviluppato nel linguaggio Java, "F24 On Line" permette di redigere un qualunque modello F24. Una volta avviato, il contribuente deve specificare i suoi dati anagrafici (codice fiscale, luogo e data di nascita, residenza,...) quindi inserire i dettagli e gli importi relativi ai vari tributi da versare.
La procedura è del tutto similare a quella seguita per la compilazione manuale di un classico modello F24 tanto che, al termine delle operazioni, il programma visualizza in formato PDF (è indispensabile assicurarsi di aver precedentemente installato Adobe Acrobat Reader) il modulo F24 risultante.

Il calcolo degli importi da inserire e delle causali di versamento deve essere effettuato dal personale addetto alla gestione della contabilità oppure dai consulenti in materia (i.e. commercialisti incaricati): l'utilizzo "F24 On line" permetterà poi di evitare perdite di tempo in banca.

In questo servizio prendiamo in esame il servizio Fisconline, espressamente dedicato alle persone fisiche ed alle persone giuridiche tenute a presentare il modello 770 per meno di 20 percipienti ed ai semplici contribuenti non tenuti per legge ad inviare le dichiarazioni per via telematica. "Fisconline", quindi, è dedicato ai singoli contribuenti (ditte individuali, professionisti, normali cittadini) ed a società con meno di 20 dipendenti.
Si chiama, invece, Entratel il servizio dedicato alle realtà più grandi (società con più di 20 dipendenti, operatori che agiscono in qualità di intermediari, società che trasmettono le dichiarazioni per conto delle società del gruppo di cui fanno parte,...).

Il testo completo dell'articolo a questo indirizzo
http://www.ilsoftware.it/articoli.asp?ID=3392

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here