Extreme Networks guarda ai service provider

Extreme Networks userà, quasi certamente, componenti ottici di Mrv Communications per la realizzazione di dispositivi di rete ad alta velocità. Al centro dell’accordo, che ha visto le due società collaborare a uno sviluppo congiunt

Extreme Networks userà, quasi certamente, componenti ottici di Mrv
Communications per la realizzazione di dispositivi di rete ad alta
velocità.
Al centro dell'accordo, che ha visto le due società collaborare a uno
sviluppo congiunto negli ultimi sei mesi, ci sarebbero nuove
tecnologie per fibre ottiche destinate a switch per Man (Metropolitan
Area Network). Si tratta di prodotti indirizzati a service provider
che vogliono implementare reti IP ad alte prestazioni. Un mercato sul
quale, finora, Extreme Networks non è presente.
La società, che ha recentemente aperto una filiale anche in Italia,
infatti, si rivolge principalmente alle imprese, mentre sue dirette
concorrenti, come Foundry Networks (pure sbarcata di recente nel
nostro Paese) e Sycamore Networks, hanno già approcciato il mercato
degli Isp con un certo successo.
Extreme, grazie ai componenti di Mrv, andrà certamente a espandere la
propria gamma di switch Black Diamond, ma è tutt'altro che escluso
l'annuncio di una nuova linea.
Osserviamo, al contorno, che Extreme Networks ha recentemente siglato
un accordo commerciale con 3Com per, virtualmente, rilevarne la
clientela degli switch 3Com CoreBuilder. Mentre Mrv è già presente
sul mercato del networking con la propria sussidiaria Nbase-Xyplex.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here