EXPOnenti, un’opportunità per i giovani creativi

Il comitato ha dato il via a “Il pensiero della mano”, primo di una serie di laboratori/concorso di respiro internazionale che dureranno sino al 2014 e culmineranno con una serie di esibizioni durante l’Expo del 2015.

Offrire ai giovani un'occasione per esprimersi in modo creativo. Questo l'obiettivo che intende raggiungere il comitato EXPOnenti, costituito da personalità del mondo universitario, scientifico, economico, culturale e imprenditoriale milanese, attraverso una serie di laboratori/concorso, che avranno carattere internazionale e dureranno sino al 2014. L'iniziativa si concluderà con una serie di esibizioni durante l'Esposizione Universale del 2015.

Sostenuto da Bosch, e con il patrocinio di Expo 2015 e dell'ADI (Associazione italiana per il disegno industriale), Il Pensiero della mano è il titolo del primo di questi concorsi. Rivolto ai giovani con meno di trent'anni, il concorso intende valorizzazione e potenziare la manualità, chiedendo ai partecipanti di "progettare prodotti che siano moltiplicatori della forza manuale e che contribuiscano a costruire il nostro futuro", coerentemente con il tema portante dell'Expo Nutrire il pianeta. Energia per la vita.

In questo senso, i progetti dovranno essere realizzati secondo un quadro in linea con l'evoluzione tecnologica e rispettoso dell'utilizzo delle risorse materiali ed energetiche, sia nella produzione sia nell'uso di quanto progettato. Il concorso si concluderà nel novembre 2010.

“Penso all'Esposizione Universale - ha affermato il sindaco di Milano Letizia Moratti - come a un network capace di mettere a sistema talento, opportunità, energia, sviluppo e sostenibilità. La realtà più autentica di Expo è quella di essere, prima che un evento, un metodo di lavoro innovativo, che il comitato EXPOnenti ha saputo cogliere al meglio”.

Dal canto suo, Lucio Stanca, amministratore delegato di Expo. ha commentato l'iniziativa dicendo: "Lo spirito di Expo2015 è di creare opportunità e di attrarre giovani da tutto il mondo per studio, lavoro e svago. Siamo quindi lieti di sostenere progetti che si propongono come punto di incontro fra giovani, istituzioni e imprese in una giusta sinergia".

I temi dei prossimi laboratori, che sono già stati definiti, riguarderanno I rumori di fondo, Il linguaggio della luce, Il segno responsabile e Donne star bene per far star bene. Altri temi sono in fase di studio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here