Expo 2015, un pensiero fisso

State pensando a Expo 2015? Che business è e cosa potreste fare voi? Alla domanda Rui Brites si illumina: «Ci stiamo lavorando giorno e notte. È una grande opportunità di business, per tutti. Lo dico con cognizione di causa: se interpretata bene, l’opp

State pensando a Expo 2015? Che business è e cosa potreste fare voi? Alla domanda Rui Brites si illumina: «Ci stiamo lavorando giorno e notte. È una grande opportunità di business, per tutti. Lo dico con cognizione di causa: se interpretata bene, l'opportunità Expo cambia la vita. Ho lavorato per Xerox all'organizzazione dell'Expo di Lisbona che ha rivoluzionato la città. Per seguire l'Expo 2015 in questa fase abbiamo costituito un gruppo di lavoro di cinque persone, con anche un manager che tiene i rapporti internazionali, coordinato da me. Il nostro obiettivo è chiaro: vogliamo essere un partner strategico, sin da subito. Per questo ci vogliamo riferire alla società di gestione, in modo laico e apolitico. Riteniamo di poter contribuire da subito per risolvere le necessità che avrà la stessa società per strutturarsi, per poter lavorare, con sistemi di document management e tecnologie per la comunicazione. Poi dovrà letteralmente costruire l'Expo, gestendo progetti, costruzioni di padiglioni, strutture e infrastrutture. l'Expo dovrà funzionare, dare informazioni e gestirle, tenendo conto che tutte saranno destrutturate. Noi ci saremo in tutte le fasi, partecipando alle gare». Al momento, come afferma Brites, «siamo alla fase di pre-engagement e quindi pronti a presentare le nostre competenze ed esperienze maturate nelle altre Expo o in manifestazioni pubbliche come le Olimpiadi».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here