Esprinet vola. +41% nel semestre

Il precoonsuntivo indica una crescita del solo secondo trimestre del 49%. La prospettiva è di utili semestrali fortemente superiori al 2002

23 luglio 2003 Alessandro Cattani, amministratore delegato di Esprinet ostenta prudenza: “pensiamo di poter mantenere anche quest'anno le promesse fatte al mercato di forte crescita di fatturato e redditività", dichiara alle agenzie mentre esce il preconsuntivo del semestre che mostra una crescita record del fatturato di gruppo del 41% con 616,6 milioni di euro.
Nel solo secondo trimestre i ricavi ammontano invece a quasi 299 milioni, in crescita del 49% rispetto allo stesso periodo del 2002, e la prospettiva è di utili semestrali fortemente superiori al 2002.
A fine giugno il debito finanziario netto consolidato si attesta a 123,7 milioni di euro contro i 107,8 milioni del trimestre precedente.
Con questi risultati la società leader nel settore della distribuzione dimostra di essersi accaparrata buona parte della quota di mercato
persa da Opengate anche se Cattani preferisce mettere l'accento sulla “determinazione con cui siamo riusciti ad integrare le società acquisite nell'ultimo esercizio, unitamente agli sforzi profusi nell'ulteriore ampliamento della gamma distribuita allo scopo di ridurre la nostra dipendenza da un singolo segmento di prodotto/clientela che ci hanno permesso di aumentare il fatturato ottimizzando nel contempo la struttura di costo” .
Al momento in cui scriviamo il titolo vale 14,62 euro e prosegue il trend di crescita iniziato a febbraio quando dopo avere sfiorato gli 11 euro ha iniziato una costante risalita.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here