Esa Software – L’Enterprise 2.0sta attendendo gli Erp

Daniele Ugolini, product manager “il mondo di e”

Con il passare degli anni e la diminuzione dei costi, il concetto di Erp è passato dalle grandi aziende alle Pmi che devono affrontare e risolvere le medesime problematiche. Tutte le imprese, infatti, sono realtà complesse con molteplici esigenze, e particolare attenzione va posta nel salvaguardare il valore della flessibilità.

L'anno 2000 e l'entrata in vigore dell'euro, possono essere visti come il momento in cui le aziende hanno approfittato della necessità di conformità per ripensare il sistema informativo, reingegnerizzandolo o sostituendolo, ma spesso, per la fretta, senza aver effettuato un'analisi delle effettive esigenze. Invece, negli anni successivi le aziende hanno guardato a come utilizzare il sistema informativo e quindi l'Erp, per ridurre i costi, aumentare la competitività, sempre più per integrare le funzioni e i flussi aziendali nel proprio modello di business e gestirne il cambiamento continuo.

Gli Erp si sono, quindi, evoluti in tre direzioni: specializzazione per mercato, per diminuire i costi di avviamento e fornire uno strumento tagliato sui flussi tipici del proprio settore; flessibilità, per adattarsi alla singola azienda e alle mutazioni nel tempo; ampliamento dei settori aziendali coperti, per aumentare la collaborazione e la condivisione delle informazioni.

Già da alcuni anni l'enfasi è posta sulla possibilità di migliorare i processi, automatizzare i flussi informativi, rendere fruibili le informazioni troppo spesso imprigionate nell'Erp stesso, razionalizzare le risorse liberandole da incombenze per dedicarle ad aree che generano business.

Sempre più importanza stanno, quindi, assumendo aree collaterali, come il Crm e il workflow documentale. Spicca, poi, il fenomeno dell'Enterprise 2.0, per ora esterno alle applicazioni legacy ma che troverà una sua sistematizzazione negli Erp prossimi futuri.

Difficile, invece, prevedere gli impatti che l'attuale crisi economica porterà agli Erp. Di sicuro le aziende pongono attenzione ad aspetti finanziari, del credito e della solvibilità, aree da sempre coperte dagli Erp.

Sicuramente una flessibilità supportata da adeguati strumenti informatici che aiutino a ottimizzare e non costringano in un processo di business monolitico e prefissato è un'arma che permetterà alla Pmi di cogliere con rapidità e profitto i segni di ripresa.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here