Ericsson ritorna all’utile

Dopo una serie ininterrotta di trimestrali in rosso, si vedono i frutti della forte ristrutturazione tuttora in corso nel gruppo svedese. Maggiore stabilità attesa per il prossimo anno

30 ottobre 2003 Finalmente Ericsson
ritorna all'utile, dopo una sequenza ininterrotta di trimestrali in
rosso iniziata nel 2000.
Il gruppo svedese, che in questi anni ha portato
avanti un intenso programma di ristrutturazione, passato attraverso 54.000
esuberi, è stato vittima del crollo del mercato delle telecomunicazioni, ma oggi
comincia a dichiarare una ripresa che dovrebbe diventare stabile da prossimo
anno.
Nel trimestre chiuso lo scorso 30 settembre, la società ha registrato
un utile di 1 miliardo di corone, pari a 130 milioni di dollari, in deciso
recupero rispetto a una perdita di 3,6 miliardi dell'anno precedente.
In calo
invece le vendite, che perdono il 16% a 28,1 miliardi di corone.
I risultati
presentati dalla società sono comunque al di sopra delle aspettative degli
analisti, che tuttavia lamentano una certa assenza di prospettive certe per il
prossimo anno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here