Ericsson e Intel hanno annunciato che stanno collaborando nello sviluppo di una piattaforma di gestione hardware di prossima generazione, per l’era del 5G. Questo impegno nello sviluppo congiunto è teso a fornire un’architettura che offra un livello elevato di efficienza, flessibilità e trasparenza. Per un’infrastruttura che possa rispondere alle nuove frontiere di: Network Functions Virtualization (NFV), cloud distribuito e 5G.

Le aziende hanno anche comunicato l’intenzione di allineare lo sviluppo del software Ericsson SDI Manager e dell’architettura Intel Rack Scale Design. Inoltre, annunciano che estenderanno ulteriormente queste soluzioni con funzionalità avanzate di management.

Questa partnership, nell’intenzione delle due società, porterà a una piattaforma di infrastructure management di prossima generazione.

Ericsson e Intel insieme per le reti del futuro

Secondo Ericsson molti fornitori di servizi di comunicazione hanno già iniziato la transizione verso server standard based per ridurre i costi infrastrutturali.

Tuttavia, altri necessitano di funzionalità di gestione aggiuntive, per semplificare le operazioni e la fornitura rapida di nuovi servizi. Richiedono cioè ulteriori capacità aggiuntive, al fine di realizzare il pieno potenziale della loro infrastruttura.

La collaborazione tra Ericsson e Intel intende offrire una piattaforma di gestione che possa estendere l'agilità del cloud al livello dell'infrastruttura hardware.

Per i service provider, la nuova soluzione di gestione dell'infrastruttura consentirà di accelerare il time-to-market, massimizzare l'utilizzo e ridurre il total cost of ownership.

Quello tra Ericsson e Intel si configura come accordo pluriennale e dalle diverse sfaccettature. Nell’ambito dell’accordo, ad esempio, le aziende allineeranno gli sforzi di sviluppo del software Ericsson SDI Manager e di Intel Rack Scale Design. Oltre a estendere e ad aggiungere funzionalità di gestione avanzate a queste soluzioni.

Le due aziende intendono far convergere il software Ericsson SDI Manager e il software di riferimento Intel RSD. Mantenendo però, al tempo stesso, la piena compatibilità per i clienti attuali.

Le innovazioni software e hardware sviluppate congiuntamente risultanti dalla collaborazione, verranno offerte nelle successive piattaforme hardware Ericsson. Esse potranno anche essere offerte con i prodotti server Intel venduti tramite altri partner e in altri segmenti industriali.

Integrazione e innovazione

Questi sforzi di sviluppo sincronizzati, nelle intenzioni di Intel ed Ericsson, porteranno diversi vantaggi agli operatori. Consentiranno di sfruttare opzioni hardware multi-vendor, le soluzioni software end-to-end di Ericsson e le ultime innovazioni Intel sulle architetture.

Si tratta di una collaborazione che salda lo sviluppo software e la progettazione dell’architettura hardware. In modo da dare ai service provider la possibilità di erogare con efficacia soluzioni open cloud e NFV.

L’accordo si innesta naturalmente in uno scenario in cui il 5G avrà un importante impatto trasformativo.

L’innovazione che hanno in mente le due aziende è di dare la possibilità ai provider di offrire nuovi servizi edge e 5G con la stessa rapidità di una soluzione cloud. Su un’architettura network flessibile, programmabile e intelligente.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome