Epson, un futuro sempre più business

La società ha presentato la strategia “Engineered for business”, che prevede l’arrivo di 100 nuovi prodotti e che, soprattutto, intende portare la tecnologia inkjet nel mondo professionale attraverso la nuova gamma di stampati e multifunzione WorkForce Pro.

Epson vira in modo deciso
verso il business. E lo fa con una nuova e ricca gamma di prodotti (sono
previsti 100 annunci), frutto di una chiara strategia denominata “Engineered
for business” e volta a raggiungere un risultato ambizioso: l'aumento del
fatturato di 200 milioni in Europa. “Il
10 per cento di questo aumento arriverà dall'Italia
”, precisa Alberto
Raviolo, Head Of Consumer Products di
Epson Europe. Il che, caso vuole, coincide
con una crescita nel nostro Paese del 10 per cento rispetto delle revenue dell'anno
fiscale conclusosi lo scorso 31 marzo.

L'obiettivo, relativamente al
nostro Paese, è incrementare in modo significativo il contribuito che il segmento
professionale ha sul fatturato globale: “Oggi
è il 50 per cento
- afferma Alberto Fiorotto, marketing manager di Epson
Italia - ma nei prossimi mesi, dovrebbe
crescere fino a raggiungere il 56 per cento. Il fatto che il consumer scenda al
44 per cento non vuole però dire che intendiamo trascurare questo segmento
”.
E' infatti previsto un consolidamento della seconda posizione occupata attualmente
in Italia sul versante getto d'inchiostro (il dato è di Gfk).

Va comunque sottolineato che
le vendite in Italia hanno un andamento un po' anomalo per Epson: infatti a
livello continentale il mondo aziendale contribuisce per il 67 per cento sul
globale.

La strategia che persegue
Epson non è del tutto nuova ma è stata avviata già nel 2010. Quest'anno la
società vuole mettere frutto i risultati sinora raccolti e le esperienze fatte
per proporre nuove soluzioni al mercato professionale. L'obiettivo principale è
l'affermazione anche nel document management aziendale di prodotti basati sulla
tecnologia a getto d'inchiostro Micro Piezo. E per raggiungerlo, spiega
Raviolo, “Epson intende basarsi su
quattro elementi essenziali: il contenimento dei costi, il miglioramento delle
prestazioni, la riduzione dei consumi e l'ampliamento delle possibilità di
scelta
”.

A partire da questi quattro
pilastri, come li definisce la società giapponese, si è giunti alla realizzazione
della nuova gamma di stampanti e multifunzione WorkForce Pro, che sarà messa in
commercio dal prossimo mese di settembre. In un primo momento, tale gamma sarà
costituita da sei modelli, tre indirizzati al segmento delle piccole e medie
imprese (contraddistinti dalla colorazione nera) e tre destinati al settore
corporate e alla Pubblica amministrazione (di colore bianco).

Dal punto di vista del
design, i novi WorkForce Pro non si differenziano minimamente da una classica
macchina laser, ma al loro interno hanno un cuore inkjet. Il motivo di questa
scelta è da una parte tecnologico e dall'altra strategico. Tecnologico perché
le nuove macchine possono usare taniche nel nuovo formato XXL e hanno una
gestione ottimizzata della stampa fronte-retro che migliora la velocità e
riduce i costi (Epson assicura un risparmio fino al 50 per cento). Strategica
perché, come evidenzia Raviolo, “il mondo
business non è ancora preparato a un prodotto che non sia simile a una laser
”.

Poche le differenze tra i WorkForce
Pro consumer e business: i primi avranno la connessione WiFi i secondi solo
Ethernet, i primi utilizzeranno pannelli di controllo touch ma non le taniche
XXL, i secondi avranno dei pannelli LCD di dimensioni inferiori e non touch ma
potranno sfruttare le cartucce più grandi che permettono la stampa di oltre
2.300 pagine.

Diversi saranno anche i
canali di vendita: le WorkForce Pro nere le troveremo presso la grande
distribuzione e i punti vendita solitamente più frequentati dalla realtà di
piccole dimensioni, mentre quelle bianche saranno commercializzate da
rivenditori specializzati e Var. Epson prevede anche nuovi programmi per il
canale, pensati in modo specifico per questi prodotti.

I prezzi non sono ancora
stati annunciati, ma si prevede saranno concorrenziali rispetto agli
equivalenti modelli laser. La società intende inoltre promuovere in modo particolare il suo servizio
“Click&More” che prevede un contratto basato sul costo copia.

La presentazione di Epson ha
avuto come punto focale la nuova gamma WorkForce Pro, ma la strategia “Engineered
For Business” vede come elementi portanti anche i videoproiettori, per i quali
è previsto a breve l'arrivo di 35 nuovi modelli.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here