Emilia-Romagna, 6 milioni per avviare startup

Giovane imprenditore autoimpiego selfiemployment

Dal 21 marzo al 30 settembre sarà possibile partecipare al Bando promosso dalla Regione Emilia-Romagna e finanziato nell’ambito del Programma operativo regionale Fesr 2014-20 per avviare o consolidare startup innovative ad alta densità di conoscenza. L’iniziativa punta a favorire la nascita e la crescita di startup in grado di generare nuove nicchie di mercato attraverso prodotti, servizi e sistemi di produzione a elevato contenuto innovativo per creare nuove opportunità professionali nei settori individuati come prioritari dalla S3, la Strategia regionale di specializzazione intelligente: agroalimentare, edilizia e costruzioni, meccatronica e motoristica, industria della salute e del benessere, industrie culturali e creative, innovazione nei servizi.
Con una dotazione finanziaria di 6.028.065 euro, il bando si rivolge alle piccole e micro imprese regolarmente costituite come società di capitali, incluse Srl, uninominali, consorzi, società consortili, cooperative.

Per i progetti di avvio di attività possono presentare domanda le imprese costituite successivamente al 1° gennaio 2013, per i progetti di espansione di startup già avviate possono presentare domanda le imprese costituite dopo il 1 marzo 2011.

Le domande possono essere presentate dal 21 marzo al 30 settembre 2016 esclusivamente online, tramite l’applicativo disponibile sul sito Por Fesr 2014-2020.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here