Emc aquista Legato per 1,3 miliardi di dollari

L’obiettivo è di ritagliarsi uno spazio nel fiorente mercato del software di backup.

9 luglio 2003 Emc ha annunciato l'intenzione di acquisire la società Legato Systems, specializzata nello sviluppo di soluzioni per la gestione di archivi di dati. La fusione, interamente basata sullo scambio di titoli, avrà un valore di 1,3 miliardi di dollari, servirà a colmare un vuoto nell'offerta di soluzioni per il backup da parte di Emc, consentendole nel lungo termine di fornire una piattaforma integrata per la gestione dell'intero ciclo di vita della creazione e archiviazione delle informazioni. Secondo Joe Tucci, amministratore delegato di Emc, Legato ha moltissimi punti di affinità con la sua azienda, soprattutto in virtù della sua base di 31mila clienti e la forza di 500 persone impegnate nella vendita e nell'assistenza ai prodotti. L'obiettivo, afferma Tucci, è di incrementare il fatturato di Emc derivante da prodotti software, portandolo al 30% delle revenue complessive. Attualmente questa percentuale è attestata sul 23%, in un portafoglio di soluzioni in cui dominano i server storage di fascia alta. Tucci ha spiegato che Legato manterrà la sua sede di Mountain View, in California, e opererà come divisione software di Emc. La direzione è affidata a David Wright, attuale Ceo di Legato, e la divisione manterrà la focalizzazione sui propri prodotti.Nell'arco degli ultimi tre anni, Emc ha affrontato una maratona di acquisizioni, rilevando nove aziende di software, per riposizionarsi in un mercato che l'ha finora considerata come una società di hardware. La settimana scorsa, Emc aveva rilevato da Bmc Software la linea di prodotti Patrol Storage Manager, un sistema di monitoraggio e reportistica dei livelli di impiego dei volumi di archiviazione. Tucci parlerà agli analisti il prossimo 6 agosto per illustrare i piani di integrazione di Networker, prodotto di punta di Legato, nella piattaforma Emc Data Manager. Legato aggiungerà 1.500 persone ai 17.200 dipendenti di Emc, che oggi controlla secondo Gartner appena il 2% del mercato del software di backup, contro il 47% di Veritas Software e il 16,6% di Ibm Tivoli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here