Edge data center, le nuove soluzioni per smart mobility e rete 5G

In questi anni il mondo del data center è cambiato in modo radicale, l’evoluzione tecnologica unitamente alle esigenze di bassa latenza, stanno portando a una decentralizzazione degli attuali data center, con la conseguente nascita di tanti edge data center locali, vicini a dove i dati vengono generati.

Con l’avvento dei nuovi servizi legati al mondo della smart mobility le persone cambieranno il modo di approcciare gli spostamenti da un punto all’altro.

Non solo, i sistemi di trasporto a guida autonoma consentiranno la creazione di processi più efficienti nei magazzini e nei centri di logistica. Servizi che grazie all’utilizzo della rete 5G consentiranno ai clienti la gestione di una grande mole di dati.

Grazie ai numerosi oggetti abilitati in rete e alla loro continua generazione di dati, le aziende dovranno affrontare un’importante sfida, come riuscire a trarre valore dalle informazioni in loro possesso, migliorando i propri processi produttivi e operativi. Una sfida che porterà le aziende a una profonda trasformazione.

La nuova rete 5G sarà un fattore abilitante di grande impatto e permetterà un’evoluzione importante dell’infrastruttura mobile. Con questo nuovo standard per la telefonia mobile, gli utenti potranno scaricare dati da reti wireless con velocità fino a 10 GBit/s, vale dire 100 volte la capacità della tecnologia LTE (4G), il che consentirebbe, ad esempio, di trasferire un DVD completo in meno di quattro secondi.

Nel contempo, le latenze di rete si ridurrebbero notevolmente, per raggiungere valori di circa un millisecondo. A titolo di confronto, le attuali connessioni DSL per utenti privati raggiungendo valori di latenza di circa 10-15 millisecondi. Il 5G nasce per garantire un evoluzione del mondo dell’internet of things e per consentire alle aziende di sfruttare al meglio i dati generati da i dispositivi connessi.

Le soluzioni di edge data center sono progettate in modo da adattarsi alle esigenze prestazionali e di flessibilità dei clienti. Per una miglior scalabilità e per agevolare la loro installazione in più siti, sono state realizzate soluzioni standardizzate e preconfigurate pronte all’uso, con una struttura modulare e completa di tutti gli elementi caratteristici di un data center: moduli di climatizzazione, distribuzione di corrente, monitoraggio e sicurezza fisica del sistema.

Tutto ciò è particolarmente importante per l’impiego in condizioni ambientali difficili, come quelle dei siti di produzione. Qui è importante che gli armadi IT abbiano un elevato grado di protezione, ad esempio IP 55, per proteggere gli apparati IT sensibili, dall’effetto di umidità, polvere, sporcizia, oltre agli accessi non autorizzati.

In base alle esigenze e al campo di applicazione, esistono diverse classi di potenza di elaborazione, come gli edge gateway, ad esempio, che eseguono attività di consolidamento dei dati direttamente in loco e quindi avviano il trasferimento ai data center cloud a valle. Ma è possibile anche effettuare analisi preliminari in prossimità della sorgente dei dati.

Sistemi più piccoli, ad esempio, rilevano la prima aggregazione dei dati dei sensori in una linea di produzione. Sono disponibili anche Edge data center implementabili come data center ad alte prestazioni che aumentano significativamente la potenza di calcolo nella rispettiva location.

L’implementazione tecnologica di queste varianti può essere molto diversa. Ad esempio, il sistema può essere configurato come un rack IT o un sistema micro data center appositamente protetto da una copertura aggiuntiva che garantisce una protezione da fenomeni come fuoco, gas corrosivi e altro.

Nel caso in cui fosse necessaria più potenza, è possibile creare un Edge data center ad alte prestazioni basato su un Data Center Container modulare, con struttura resistente alle intemperie e al fuoco. Rittal ad esempio ha sviluppato un concetto di edge data center modulare per soddisfare le diverse esigenze di disponibilità, sicurezza e scalabilità.

Un esempio di edge data center modulare e scalabile in modo flessibile è Rittal Smart Package. La soluzione è disponibile in diverse varianti ed è in grado di supportare potenze da 0 kW fino a 6,5 kW per rack IT.

Di questi temi si parlerà a Milano il 13 giugno 2019, presso il Palazzo della Cultura di Tecniche Nuove, durante il Datacenter Innovation Day.

Partecipa al Data Center Innovation Day

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.