eCouponing: effetto moltiplicatore su Facebook

Uno studio condotto da Kiwari sui risultati delle campagne di couponing digitale sul social network evidenzia come i benefici non si misurino solo in termini di sell-out, ma soprattutto in termini di fidelizzazione, branding e Crm.

Negli ultimi tempi, l’utilizzo del coupon in Italia sta vivendo quello che qualcuno definisce un nuovo rinascimento.
Rivisitato in chiave digitale, il coupon è oggi considerato, nel largo consumo, uno degli strumenti più efficaci per la copertura dell’ultimo miglio con il consumatore.

Ne è convinta Kiwari, società specializzata in digital direct marketing, che fin dal 2004 ha sviluppato un focus specifico sul couponing veicolato attraverso strumenti digitali e che gestisce attraverso le sue piattaforme BuonMercato milioni di eCoupon.
Proprio all’eCouponing, gestito per aziende e marchi della Gdo del calibro di Plasmon, Nostromo, Galbani, Lindt, Upim, Carrefour, Ipermercati Iper, Kiwari ha dedicato uno studio, scaricabile gratuitamente da questo indirizzo, dal quale emergono risultati decisamente interessanti.

Utilizzare il sistema dell’ecouponing nell’ambito di una campagna che tocca tutti i canali digitali, dal web al social fino al mobile, non solo consente di raggiungere alcuni obiettivi chiave e irrinunciabili, come portare il prodotto al sell-out o generare store traffic sul punto vendita, ma aiuta a rafforzare attività di fidelizzazione, branding e Crm.

Nello studio si analizza in particolare l’esito di alcune campagne di distribuzione di coupon intelligenti attraverso Facebook, i cui risultati sono stati in qualche misura sorprendenti.
Laddove le società committenti pensavano di utilizzare il social network per una diffusione massiva e virale del coupon, hanno dovuto constatare che il coupon inserito all’interno della fan page ha avuto un effetto moltiplicatore in termini di adesioni e visite sia da parte di consumatori già fidelizzati sia da parte di consumatori nuovi.
Concretamente, dallo studio emerge che attraverso una campagna di eCouponing è possibile incrementare del 250 per cento il tasso di recruiting giornaliero di fan sulla pagina, mentre ulteriori operazioni a sostegno, quali il rilascio di un secondo eCoupon al termine del processo di invito ad amici di Facebook arriva a quadruplicare il tasso di ingaggio, con evidenti successivi benefici in termini di viralità e condivisioni tra utenti.
Non solo.
Analizzando i benefici dal punto di vista del Crm e delle profilazioni, emerge come nel corso della campagna di couponing oltre il 70 per cento dei nuovi fan si convertono in registrazioni, vale a dire in anagrafiche complete di indirizzi email e autorizzazioni sulla privacy, anche in questo caso con un evidente effetto positivo in termini di ampliamento della base di utenti contattabili in futuro.

C’è poi una valutazione conclusiva da fare, in termini di costi e benefici.
Dallo studio Kiwari emerge infatti che a fronte di un costo inferiore del 70% rispetto a una campagna di couponing tradizionale, una campagna di eCouponing ha una redemption media vicina al 20 per cento, contro un 2 per cento della modalità tradizionale, ottenibile per altro in tempi più rapidi, valutati in una media di 6,5 giorni.

"E’ evidente - spiega Marco Rivosecchi, presidente di Kiwari - che una campagna di eCouponing condotta su Facebook porta come risultato un aumento costante del numero di fan, con conseguenti vantaggi in termini di notorietà, di punti di contatto con potenziali clienti e di creazione di una community fedele. Da un punto di vista esclusivamente commerciale, abbiamo individuato con dati alla mano come
l¹eCoupon permetta la costituzione di un data base profilato con cui poter interagire anche dopo la campagna ed aiuti a sviluppare sell-out importanti nel periodo di promozione con molteplici vantaggi di costi e accorciamento dei tempi”.

Questo, secondo Rivosecchi, vale anche per gli altri canali che Kiwari presidia con la sua piattaforma e che saranno oggetto di successivi, analoghi studi.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here