Eclipse verso l’indipendenza

Si va verso la costituzione di una Eclipse Foundation, indipendente dall’ombrello protettivo di Ibm e, forse, per questo più forte

20 gennaio 2004
Il prossimo mese di febbraio potrebbe rappresentare
una tappa molto importante per Eclipse.
In occasione della
prima edizione di EclipseCon, la prima conferenza dedicata alla piattaforma, il
gruppo potrebbe infatti decidere di assumere una connotazione diversa e
ripresentarsi come entità indipendente
, al di fuori delll'ombrello
protettivo di Ibm.
Più in particolare, i 50 membri del consorzio potrebbero
votare per la creazione di una Eclipse Foundation, che si
configurerebbe come organizzazione indipendente non profit.
E' evidente che
fino al momento della votazione nulla sarà certo, ma da oggi la stampa americana
è concorde nel sostenere che questa sia in realtà la direzione intrapresa, nella
pinea consapevolezza che l'aura di indipendenza non farebbe che rafforzare il
prestigio del gruppo di lavoro stesso e facilitare sviluppi futuri in un'ottica
customer-centrica.
E soprattutto, questione di non secondaria valenza,
metterebbe a tacere voci di indebite ingerenze da parte di Ibm.
Secondo
indiscrezioni, Eclipse Foundation potrebbe avere uno statuto simile a quello di
Apache Foundation, nel quale ciascun singolo partecipante è
impegnato a rilasciare nell'arco di 12 mesi dall'adesione un prodotto
commerciale che supporti le specifiche emanate dal gruppo.
E
soprattutto, la partecipazione al gruppo non sarà gratuita come
lo è ora. I soci di primo livello dovrebbero pagare 5.000 dollari l'anno, mentre
gli staregic partner, che devono coinvolgere anche team di sviluppo, dovrebbero
pagare una quota fino a 250.000 dollari l'anno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here