Ebay: un anno per studiare Skype

Solo a fine anno la società deciderà se le sinergie saranno possibili o se sarà preferibile pensare a un disinvestimento.

Questa volta il gossip c’entra poco. E di Skype si torna a parlare non in virtù del toto-acquirenti, quanto per la coerenza rispetto al core business di Ebay.

Secondo Financial Times, Ebay potrebbe davvero prendere in considerazione l’ipotesi di cessione di Skype ma non prima della fine dell’anno e, sicuramente, non prima di aver esplorato tutte le strade possibili per integrare il servizio a supporto del suo core business.

Senza dubbio, per Ebay l’operazione si è finora rivelata troppo costosa e poco appagante dal punto di vista della resa economica, tanto da portare il board direttivo della società a ridurre il valore dell’investimento dai 3,1 miliardi di dollari dell’acquisto a un decisamente più modesto 1,4 miliardi.

Sarà dunque un anno dedicato alla ricerca delle possibili sinergie con i business principali di Ebay, avrebbe dichiarato il Ceo della società Donahoe. Se queste sinergie saranno trovate e saranno sufficientemente forti, il business di Skype verrà mantenuto. In caso contrario si penserà a una ricollocazione.

Nessuna intenzione, invece, di cedere PayPal, che, secondo alcuni analisti, è oggi meno strategica di un tempo. Non è di questo avviso Donahoe, che si dichiara convinto che esistono tuttora parecchi vantaggi a mantenere ancora per parecchi anni all’interno della struttura anche PayPal.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here