Eastman Software pensa al work management

Da anni, ormai, si parla dell’ufficio senza carta (o, come lo chiamano gli americani, del "paperless office"), ma andando a sbirciare nelle imprese di carta se ne trova sempre tanta. Le intranet, infatti, si diffondono, ma al crescere dei doc …

Da anni, ormai, si parla dell'ufficio senza carta (o, come lo chiamano gli
americani, del "paperless office"), ma andando a sbirciare nelle imprese di
carta se ne trova sempre tanta. Le intranet, infatti, si diffondono, ma al
crescere dei documenti elettronici corrisponde quasi sempre un aumento di
quelli cartacei, visto che l'abitudine a stampare è dura a morire.
Di questo problema si occupa Eastman Software, una divisione del gigante
americano Kodak che dal 1997 (anno in cui è nata dall'acquisizione di Wang
Software) si occupa di produrre sistemi di Work Management.
Recentemente, Eastman ha presentato la versione 3.1 di Cold, un software
che sfrutta pesantemente l'interfaccia web per accedere, indicizzare, e
proteggere le informazioni in formato elettronico. La funzione fondamentale
di questo prodotto consiste nell'eliminazione di alcuni tediosi processi
legati alla gestione dei documenti cartacei, migliorando di conseguenza il
livello di servizio per clienti e dipendenti delle aziende che lo
utilizzano.
Realizzato per funzionare in ambiente Windows, Cold 3.1 rappresenta
un'alternativa alla memorizzazione delle informazioni aziendali su carta, o
anche su supporti alternativi come le microfiches (che sono state
recentemente accettate dalla legislazione italiana come sostituto alla
carta). Purtroppo, però, la memorizzazione elettronica non viene ancora
considerata valida per i documenti legali, come le fatture.
Cold offre comunque alle imprese diverse nuove funzioni di reporting e
sicurezza per i documenti e consente di accedere alle informazioni sia in
locale che attraverso una rete Ip (intranet o Internet).

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here