E finalmente venne il giorno del Pentium 4 a 2 GHz

Aspettato con trepidazione dai vendor di pc, finalmente è arrivato il tanto atteso annuncio di Intel. Già pronte le macchine che, nella speranza di molti, potrebbero rappresentare una prima speinta verso la ripresa del mercato

Oggi si aprirà a San Jose, vicino a San Francisco, l'Intel Developer Forum,
la manifestazione semestrale in cui la società amministrata da Craig Barrett
riunisce produttori di hardware e software per rendere loro note le ultime
novità in fase di sviluppo.


Uno dei piatti forti della giornata sarà l'annuncio ufficiale del Pentium 4 a
2 GHz. Si tratta però solo dell'ufficializzazione di una notizia già nota da
tempo. I vendor di pc stanno però aspettando con trepidazione questo momento
perché hanno già pronti i prodotti da lanciare sul mercato e sperano che queste
nuove macchine possano fare da stimolo a una ripresa di un settore che ha
toccato livelli così bassi come raramente si era visto in passato. Comunque sia,
i vendor sono tutti già schierati al via e aspettano solo lo start.


In pole position troviamo Compaq che con il Presario 7000T per 1.499 dollari
propone un sistema dotato di processore Pentium 4 a 2 GHz, 128 MB di Rdram, hard
disk da 20 GB, lettore di Cd-Rom e monitor da 17 pollici. Per 300 dollari in
più, con il suo Dimension 2 GHz Dell offre un hard disk con capacità doppia
rispetto al Presario e ci aggiunge un drive Cd-Rw. Puntando al top dell'offerta,
Gateway ha allestito il Performance 2000Xl con i prodotti più prestigiosi del
panorama hardware, come una scheda video nVidia GeForce 3, un monitor Lcd da 17
pollici, un drive Cd-Rw e un sistema di casse surround. A ciò ha unito anche una
ricca dotazione software. Il tutto è venduto a 2.999 dollari. Senza il monitor
Lcd, la spesa scende a 1.999 dollari.


Guardando queste configurazioni si può notare come nel giro di 7 mesi siano
raddoppiate la frequenza del processore e molto migliorate le dotazioni in
generale. E i prezzi sono sensibilmente diminuiti. I costruttori le stanno
provando tutte per risollevare il mercato. E un'ulteriore spinta se la aspettano
dal lancio di Windows Xp (alcuni hanno già inserito nella confezione dei pc dei
coupon per un aggiornamento pressoché gratuito al nuovo sistema operativo).


Mercato a parte, c'è però anche da considerare la competizione. E i 2 GHz
possono essere un buon viatico affinché Intel riesca a rosicchiare ad Amd un po'
dello share che si è accaparrato ultimamente (dal 17,1% del dicembre dello
scorso anno in giugno ha raggiunto il 22%). Le due aziende stanno operando su
due fronti diversi: l'Athlon mantiene una frequenza più contenuta e basa le
prestazioni su numero di operazioni eseguite per ciclo di clock, mentre il
Pentium punta sui cicli di clock per incrementare il numero di operazioni
eseguite. Per questo motivo non sempre a frequenza maggiore corrispondono
prestazioni maggiori.


Tuttavia, c'è da dire che 2 GHz rappresentano un bel traguardo (l'Athlon è
fermo a 1,4 GHz), che potrebbe sensibilizzare l'opinione pubblica. Soprattutto
se si considerano i prezzi attuali.


Precisiamo che i sistemi con il processore Pentium 4 a 2 GHz sono disponibili
da oggi, mentre dalla metà del prossimo mese arriveranno anche le workstation.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here