DSL e servizi più “ricchi” da Atlanet

Le piccole e medie imprese nel mirino dell’operatore di telecomunicazioni, che lancia Megavia. Il carrier sfrutta l’unbundling per completare la propria offerta di servizi.

L'operatore di telecomunicazioni, partecipato da Fiat, Acea e Telefonica, ha arricchito l'offerta di servizi, in particolare per le pmi. Con l'obiettivo di fornire alta velocità di accesso a Internet a basso costo, ha lanciato Megavia, servizio DSL che sfrutta l'unbundling e consente, così, di offrire velocità garantita fino a un massimo di 512 Kbps. «È il primo tassello di una nuova offerta basata sull'unbundling - ha detto Massimiliano Pianigiani, direttore marketing della società -. Atlanet è fra gli operatori che hanno richiesto più siti: l'obiettivo è attivarne 500 in 38 città entro il 2002».
L'offerta del carrier vuole essere il più completa possibile. Per questo, sono previsti servizi che arricchiscono la connettività Internet. Un esempio è Collego e-Connetto, soluzione per il cablaggio della LAN. «Se la rete locale è a banda stretta, a che serve il DSL?" ha spiegato Pianigiani.
A breve questa proposta sarà completata da un firewall gestito, un servizio realizzato in collaborazione con Keyneste. Sempre per arricchire e semplificare l'offerta, Atlanet ha siglato un intesa con la software house Dylog per la commercializzazione di software gestionali in abbinamento alla conessione DSL. Inoltre, per le aziende con più di una sede sul territorio è disponibile il servizio di rete privata virtuale Megarete IP, con varie opzioni per l'accesso. Il servizio si basa sul backbone proprietario del carrier e su apparati Cisco che implementano la tecnologia MPLS. Con il produttore statunitense, recentemente Atlanet ha avviato un progetto di aggiornamento della rete che consentirà il trasporto della voce su IP.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here