DNA in Motion: Rim cambia in meglio

Per meglio rivaleggiare con iPhone e Android anche sul consumer, Rim si arricchisce senza dimenticare sicurezza e mondo business. E gli sviluppatori apprezzano.

“E' in corso una mutazione genetica nel DNA di Rim”, ha detto Mike Kirkup, riassumendo gli annunci dati durante la Developer's Conference 2009 del 9-12 novembre ed approfondendoli in una mattinata romana.
La mutazione sente certamente la spinta della concorrenza, ma ne usa la forza per sfruttare meglio le sue peculiarità. Kirkup è Direttore delle Relazioni con gli sviluppatori della Casa madre dei BlackBerry e dello Storm 2.
Rim ha rilanciato la piattaforma con quattro annunci principali: la classica piattaforma software, una nuova piattaforma di servizi per pubblicità e pagamenti, la nascita dell'Academic Program e un salto in avanti nella collaborazione con Adobe, tutti zuccherini per gli oltre 200 mila sviluppatori “in motion” e per quelli che quotidianamente aderiscono.

Multimedialità e crowdsourcing
Nel nome della multimedialità c'è stato il rilascio della versione 5 del Theme Studio per la personalizzazione dell'interfaccia utente (Theme Builder) e l'animazione SVG (Composer) con aggiunta di suoni e transizioni video ed importazione di elementi da Photoshop. L'accordo con Adobe comprende anche Creative Suite, Illustrator, After Effects e Flash, la tecnologia del 75% dei video riprodotti in rete (dati Comscore).
Alcune innovazioni specifiche sembrano molto interessanti. Una soluzione di georeferenzialità alternativa al Gps ma basata sulle proprietà del sistema cellulare sfrutterà i dati d'uso degli utenti per aumentare la precisione del sistema, probabilmente sfruttando del software proprietario. E' una soluzione di crowdsourcing anomalo che aumenta l'importanza della community. Al riguardo va segnalata anche un forte integrazione sociale tra le applicazioni preesistenti ed anche con reti sociali esterne, tra le quali Linkedin.
Rim inoltre investirà nella formazione a livello universitario e di ricerca, con l'Italia tra le prime nazioni che fruiranno dell'iniziativa secondo un piano che verrà reso noto nei prossimi mesi.

Pubblicità e pagamenti
Il lavoro di Rim va nella gran parte delle direzioni annunciate come essenziali per il settore mobile da Gartner: servizi location-based, pubblicitari e di trasferimento di denaro.
Per il tipo di pubblicità al momento l'unica azione è il click-over, ma sono state create 4 nuove possibilità: click to contact (va all'address book), click to Appworld (va al negozio), click to calendar (inserisce l'appuntamento) e il click to rich media (streaming audio o video).
L'annuncio a nostro avviso più importante per la creazione d'un potente ecosistema sostenibile riguarda proprio la piattaforma pubblicitaria. Rim proporrà una soluzione completa con la quale l'application publisher potrà entrare nel network pubblicitario rispondendo a poche domande online. Il publisher potrà stabilire compensi premium con livelli di pagamento successivi.
Questa soluzione integrata non escluderà la gestione autonoma del publisher, che potrà scartare la proposta Rim e scegliere network pubblicitari esterni. I pagamenti online saranno estremamente semplificati ed affidabili sia a PayPal sia alle carte di credito. “In alcune aree c'è prevalenza dell'addebito sulla bolletta dell'operatore telefonico”, ha precisato Kirkup, “e noi le seguiremo”.

Il business non è un gioco
Per quanto riguarda il settore dei giochi è prevista una grande crescita, ed infatti sono stati stretti i rapporti con grossi editori come Ea e Concrete. “Nel nostro App World non ammettiamo però software per le scommesse”, ha precisato il dirigente di Rim.
C'è necessità di rimarcare come le innovazioni, per lo più orientate al settore consumer, siano in gran parte sfruttabile anche dal settore enterprise. “Le aziende restano parte essenziale del nostro business”, ha spiegato Kirkup, “vista la grande sicurezza della nostra piattaforma”. In quest'ottica va segnalata l'integrazione Oracle-BlackBerry, con pubblicazione diretta di dati sul dispositivo mobile.
Queste ed altre innovazioni vedranno il pieno completamento a metà del 2010. Il mercato degli smartphone è in grande crescita e in un paio d'anni il segmento dei feature phone potrebbe estinguersi del tutto. Per vedere quali quote di mercato assorbirà la “mutata” Rim, non resta che aspettare.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here