Disponibile in beta 2 NetWare 5 di Novell

La nuova versione del noto sistema operativo di rete sara completata per la prossima estate. Molte e importanti le novit` a partire dalla compatibilita 100% Pure Java, per arrivare al supporto Ip nativo.

Ritorno al futuro, per Novell. La casa di Provo lancia la nuova versione
di NetWare (nota in codice come Moab), che segna un passo avanti nella
definizione del sistema operativo di rete, ma torna indietro abbandonando
la denominazione IntranetWare (o meglio di intraNetWare, come Novell lo
scriverà d'ora in poi). Gli utenti di quest'ultimo vedranno comunque
garantito il proprio investimento, potendo sostituire il cuore del loro
sistema con NetWare 5, che rimane centrato sui Novell Directory Services
(Nds).
Sul sito Novell è disponibile la beta 2 (ancora molto orientata al
debugging), a marzo/aprile arriverà la beta 3 (per testare le effettive
prestazioni), a maggio la presentazione ufficiale e a luglio il lancio sul
mercato della versione inglese, mentre all'inizio di settembre sarà
disponibile quella italiana.
Le novità rispetto alla 4.11 sono molte e tutte tese a recuperare i punti
deboli del tradizionale ambiente NetWare.
Innanzitutto viene inserito il supporto nativo del protocollo Ip. Molta
attenzione, poi, è dedicata alla funzionalità di application server. "
stato introdotto il Multi Processing Kernel (Mpk), cioè la possibilità d
i
ottimizzare potenze di calcolo combinate su uno o più processori (fino a u
n
massimo di 32). Migliorata anche la gestione della memoria, con la
definizione di uno spazio protetto per le applicazioni che minimizza
l'overhead. Viene garantita la transparent virtual memory e il limite
capacitivo è stato portato da 3,15 a 4,0 Gb.
Ma è su Java che Novell punta per recuperare lo svantaggio rispetto a
Windows Nt sul lato applicazioni. NetWare 5 è compatibile 100% Pure Java e
,
quindi, supporta tutte le applicazioni scritte con o per il linguaggio di
Sun. Con quest'ultima Novell ha stretto un'alleanza e ha varato la Osa
(Open Solutions Architecture) per favorire lo sviluppo di applicazioni
aperte. Naturalmente sono presenti una Java Virtual Machine, dei java tool
e così via, ma, soprattutto, vogliamo ricordare la compatibilità con le
interfacce Jndi (Java Naming Directory Interfaces). I programmi sviluppati
secondo le Jndi, infatti, non solo gireranno su NetWare 5, ma potranno
anche sfruttare tutte le potenzialità degli Nds.
Anche per quanto riguarda questi ultimi vanno registrate delle novità che
riguardano gli Nss (Novell Storage Services), con una scalabilità
aumentata, e gli Ndps (Novell Distributed Print Services).
Altra importante novità è lo Zen (Zero Effort Networking), un modulo per
la gestione e il controllo della rete che consente, tra le altre cose,
l'installazione di applicazioni, la diagnosi e la riparazione di guasti e
gli aggiornamenti del software, tutto remotamente. Una delle peculiarità
è
che, con lo Zen, le workstation diventano a tutti gli effetti un oggetto
degli Nds. A detta di Novell, inoltre, l'uso dello Zen (disponibile anche
singolarmente) consente di ridurre il cost of ownership del 60%.
Intanto, procede lo sviluppo della tecnologia di clustering, che, entro
fine anno, prevede la conclusione della prima fase con il rilascio di
Orion. Questo permetterà di collegare fino a 16 server in cluster (ma su
ognuno ci vuole NetWare 5) e assicurerà, tra l'altro, il supporto per
l'interconnessione omogenea secondo il protocollo Cicp.
Novell ha anche rilasciato GroupWise 5.2 e la nuova versione di NetWare
for Small Business. Rispetto alla precedente, viene introdotto il sistema
operativo NetWare 4.11 integrale (e non una versione ridotta come in
precedenza), viene aggiunto il Multi Protocol Router, una suite di
soluzioni Cheyenne e il Fast Track Server di Novonyx.
Infine, Novell ha annunciato che il 23 febbraio prossimo partirà una
campagna di informazione sull'Anno 2000. A 20mila utenti NetWare verranno
inviati una lettera e un software. Quest'ultimo verifica tutte le versioni,
i numeri di licenza e quant'altro è necessario per stabilire cosa fare per
aggiornare la propria rete NetWare affinché sia pronta per il Duemila. Chi
non ricevesse la lettera per metà marzo circa è bene che si informi per
conto proprio o visitando il sito Novell o contattando il proprio
rivenditore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here