Digital fabrication in architettura: l’esempio della DFAB House

Un’abitazione quasi completamente realizzata con tecnologie di digital manufacturing, per testare non un solo sistema ma la convivenza di diverse tecniche. È la filosofia alla base della futura DFAB House - dove DFAB sta prevedibilmente per digital fabrication - che sarà sviluppata dagli esperti dell’ETH di Zurigo nell’ambito di un progetto più ampio dedicato alla progettazione digitale.

L’obiettivo è far uscire dai laboratori le tecniche e le competenze che sono state sviluppate nei campi dell’ingegneria dei materiali e strutturale, della sostenibilità e della robotica. La particolarità della DFAB House sta proprio nell’essere progettata e realizzata con tecnologie digitali, rivestendo quindi il ruolo di progetto pilota che mostri come la digital fabrication impatta sulla realtà delle costruzioni e quanto dia maggiore spazio al design.

Il progetto prevede la costruzione di uno spazio residenziale e di lavoro distribuito su tre piani di circa 200 metri quadrati ciascuno. Il completamento è previsto per l’estate 2018, grazie anche al fatto che i componenti sono progettati digitalmente e prodotti direttamente sul posto, evitando le fasi intermedie. I processi di digital manufacturing che saranno testati sul campo sono in particolare quattro, tutti sviluppati di recente dall’ETH.

La tecnologia più interessante è denominata Mesh Mould. Si basa su un robot alto circa due metri che si muove autonomamente e assembla una struttura metallica a trama particolarmente stretta, che delimita i volumi dei muri e fa allo stesso tempo da struttura di supporto. All’interno della trama metallica viene iniettato un particolare cemento che, solidificandosi, diventa portante e non fuoriesce dalla struttura stessa.

Gli altri tre elementi di digital fabrication sono la Smart Slab, lo Smart Dynamic Casting e gli Spatial Timber Assembly. La prima è una lastra che fa da soffitto, integrata con il resto della struttura e realizzata usando una stampante 3D a sabbia. La tecnologia di Smart Dynamic Casting utilizza robot autonomi per la generazione in slipforming di colonne in cemento per la facciata dell’abitazione. Gli Spatial Timber Assembly riguardano la pre-fabbricazione di singole stanze attraverso componenti in legno che vengono poi uniti sul posto da altri robot.

La costruzione della DFAB House mostrerà le possibili sinergie fra i vari tipi di digital fabrication, ma è oggetto di ricerca anche il suo utilizzo dopo il completamento. La struttura sarà infatti dotata di varie tecnologie di Smart Home e IoT per testarle direttamente sul campo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here