Deutsche Telekom e la convergenza: nasce T-Systems

La neonata entità è conseguenza diretta dell’acquisizione di debis da parte del carrier tedesco

Deutsche Telekom ha acquisito il pacchetto di maggioranza di debis Systemhaus, già joint-venture fra l'azienda tedesca e il gruppo DaimlerChrysler, e dà vita a T-Systems, definita “la prima systemhouse in grado di offrire servizi dedicati al mercato nato dalla convergenza dei settori dell'information technology e delle telecomunicazioni”. La nuova struttura fornirà alle aziende medio-grandi soluzioni integrate di telecomunicazioni, gestione informatizzata ed e-commerce, e intende diventare leader del settore nel mercato europeo entro il 2004. Secondo il presidente del cda Christian Hufnagl, che ha presentato a Milano T-Systems,'quella con Telecom Italia sarebbe stata una delle migliori alleanze possibili; peccato che gli azionisti abbiano pensato diversamente; Deutsche Telekom comunque segue il mercato italiano molto attentamente'. Questo concetto viene ribadito anche da Massimo Bareato, amministratore delegato di T-Systems debis IT Services Italia SpA, che afferma: ”Il nostro obiettivo per l'Italia è un fatturato di 1700 miliardi nei prossimi tre anni; naturalmente ricorreremo ad una politica di acquisizioni e partnership ad ampio respiro“. Le stime del potenziale di crescita di questo mercato in Europa si aggirano su un giro di affari complessivo di 200mila miliardi di lire entro il 2004, con un tasso di crescita annuo superiore al 65%. Deutsche Telekom è il più grande operatore di TLC europeo e il quarto nel mondo; T-Systems, nuovo pilastro della strategia Deutsche Telekom per la convergenza, può contare su oltre 37mila dipendenti in 23 paesi.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here