Delphi 6, la programmazione Internet passa attraverso Windows e Linux

Destinata sia ad applicazioni tradizionali che per la Rete, la nuova versione del prodotto Borland migliora il dialogo con i database relazionali ed è compatibile con Kylix.


Presentata dalla neonata Borland Italia l'ultimissima versione
beta di Delphi. Con Iliad, così è denominata la release provvisoria del
prodotto (quella definitiva è indicativamente prevista per fine giugno), Borland spinge
l'acceleratore in modo evidente su alcuni aspetti di particolare rilievo per i
programmatori moderni. Si tratta infatti di un prodotto per sviluppare applicativi
sia tradizionali per Windows, con particolare efficacia per chi usa
database relazionali, sia per per Internet. Da una parte ciò coinvolge i
programmi che servono all'utente per sfruttare le risorse di Internet, dall'altra chi
deve sviluppare applicativi per i server destinati a operare in
Rete.
Ecco brevemente le
novità più rilevanti di quello che tendenzialmente dovrebbe diventare Delphi 6.

- La
nuova tecnologia BizSnap semplifica
l'integrazione con
gli ambienti e-business, consentendo di usare risorse Xml e Soap come
servizi Web. Questo rende Delphi l'unico strumento di programmazione di tipo Rad
(Rapid Application Development) oggi compatibile con i Web Service standard
per b2b, b2c e p2p.

- WebSnap è una tecnologia basata su
componenti software che supporta i Web Application Server standard, compresi
Apache, Netscape e Microsoft Internet Information Services (Iis). È compatibile a
livello di sviluppo Html con strumenti quali Frontpage, Dreamweaver, Vbscript e
Javascript.

- DataSnap fornisce un nuovo sistema di accesso ai database compatibile con tutti
i principali sistemi Web server e migliora quindi le prestazioni nella
connessione con basi dati via Internet: Sql, Oracle, Informix, Db2, Sybase
e Interbase. Le applicazioni sviluppate con Delphi 6 dovrebbero inoltre permettere
elevate prestazioni nei collegamenti standard Soap o Xml via http, senza bisogno
di pesanti driver di database per i client, né di complesse configurazioni. Sono
supportate anche connessioni Tcp/Ip, Dcom e Corba.

- Delphi
6 è compatibile con Kylix, il sistema di sviluppo gemello per ambiente Linux sul
mercato già da qualche tempo. Usando la libreria Clx

di Delphi 6, si può sviluppare un progetto
in ambiente Windows e ricompilarlo con il pacchetto Kylix per sistemi Linux,
ottenendo lo stesso funzionamento e la medesima interfaccia. È ovviamente possibile
anche l'operazione contraria: sviluppo in ambiente Linux con Kylix
e trasporto in Windows con Delphi 6. La liberia Clx di Delphi 6 comprende cinque
famiglie di componenti da impiegare per costruire l'interfaccia del
programma e gestire l'accesso ai database, alle reti locali e ad
Internet.

- La
tecnologia VisiBroker consente di
creare soluzioni Windows e client del browser web ottimizzate per applicativi VisiBroker
Corba e Appserver/Ejb. Si possono anche creare oggetti server VisiBroker Corba
che interagiscono con client Corba oppure oggetti in un sistema di sviluppo
etereogeneo.

- Iliad presenta numerosi perfezionamenti a
livello di linguaggio, editor e librerie. Attraverso nuovi componenti è stato migliorato
il supporto alle caratteristiche peculiari dei sistemi Windows Me e 2000 e di
Office 2000.

Iliad sarà commercializzato in tre
versioni (Personal, Pro ed Enterprise) con prezzi e risorse di sviluppo integrate
differenti e adatte sia agli studenti e ai programmatori dilettanti, sia a
professionisti che sviluppano complessi applicativi per database, reti e server
aziendali.
Delphi 6 sarà il primo prodotto
distribuito dalla divisione Borland Italia. Infatti proprio dal giorno 1 giugno
2001 Borland rientra ufficialmente nel nostro Paese con una filiale; nei diversi anni
di assenza è stata International Software Services di Lainate a svolgere
il ruolo di distributore ufficiale. Comunque, nel breve termine non
cambieranno le persone che in questi anni avevano supportato Borland in Italia, dato
che Borland Italia nasce, di fatto, proprio dalla struttura Iss e dai suoi
partner. La costituzione della nuova filiale consentirà un supporto più diretto
a tuttti i livelli e nuove risorse agli sviluppatori italiani che usano
prodotti Borland.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here